Eventi
08 November 2019 | di Andrea Zaliani

Ruoteclassiche e Youngtimer: due raduni a Milano AutoClassica 2019

Fervono i preparativi per la nona edizione di Milano AutoClassica 2019. Ricca di novità la kermesse sarà facilmente raggiungile, grazie anche alla possibilità di usufruire di fermate speciali di alcuni treni, che arriveranno direttamente in Fiera. E per l'occasione non mancheranno neppure i raduni di Ruoteclassiche e Youngtimer, che si terranno sabato 23 e domenica 24 novembre

L’attesa è (quasi) finita: ancora pochi giorni e poi andrà in scena Milano AutoClassica 2019. Il tradizionale appuntamento meneghino con il mondo dell’heritage si appresta a entusiasmare i propri spettatori, attraverso un’originale esposizione di vetture esclusive: dalle grandi icone del passato alle Youngtimer, affiancate pure da alcuni modelli pronti a scrivere la storia del domani. In altre parole, si tratta di un’interessante contaminazione tra passato, presente e futuro, capace di catturare l’attenzione di appassionati di tutte le età.

Facile da raggiungere. Raggiungere Milano AutoClassica 2019 sarà più semplice che mai: Italo ha infatti programmato fermate speciali di alcuni treni, che nei giorni della fiera arriveranno direttamente nella stazione di Rho Fiera Milano. I treni di Trenitalia, invece, arriveranno alle stazioni di Milano Centrale, Porta Garibaldi e Lambrate, da cui sarà poi possibile prendere le linee metropolitane dirette alla Fiera (fermata Rho-Fiera Milano). In alternativa si potrà tranquillamente raggiungere la manifestazione con la propria auto in quanto, in loco, saranno disponibili ampi parcheggi.

Auto di tutti i gusti e per tutte le tasche. Una volta in Fiera i visitatori potranno osservare da vicino auto dei più disparati generi. Vi basti sapere che i marchi pronti ad esporre i loro modelli su una superficie (complessiva) di 50mila metri quadri sono davvero molti. Il folto elenco comprende, tra l’altro, Alpine, Bentley, BMW Club Italia, Jaguar, Land Rover, Lotus, McLaren, Musei Ferrari, Pagani e Porsche Classic. Il tutto in abbinamento a un numero crescente di privati che proporranno modelli di ogni genere, in un esclusivo spazio dedicato. Non mancherà neppure un’area dedicata all’esposizione di ricambi, con circa 200 aziende selezionate. Presso il padiglione 22 si potranno infatti trovare ricambi e accessori d’epoca, modellini di auto, manualistica, pubblicazioni ed editoria specializzata.

Tante novità in programma. Una delle principali novità di Milano AutoClassica 2019 riguarda l’asta organizzata dalla Wannenes, in programma per sabato 23 novembre, alle ore 15.00. La varietà di modelli coinvolti, per un totale di circa 40 lotti, ricopre oltre un secolo di storia: si va da una Ceirano junior, del 1903, fino ai tempi moderni. In mezzo tante vetture dal notevole appeal come un’Abarth A112 5° Serie, un’Abarth 695 Innesti Frontali, un’Alfa Romeo duetto spider, un’Alfa Romeo SZ Zagato e una BMW M3 E30. Altrettanto degne di nota, una Ferrari 308 GTS Carburatori Carter Secco, una Jaguar XK120 OTS, una Maserati Grand Sport e una Porsche 993 Turbo. L’Automotoclub Storico Italiano (ASI), invece, interverrà a Milano AutoClassica con uno stand espositivo più grande rispetto allo scorso anno e un ulteriore spazio esterno, adibito a specifiche gare di regolarità. Last but not least, tra i migliori interpreti internazionali del "ruolo" saranno proprio gli organizzatori del salone di Stoccarda (Retroclassic) a presenziare alla fiera milanese, con un ampio stand.

I talk da non perdere. La manifestazione rappresenta inoltre il luogo ideale per una serie di appuntamenti, con vari professionisti del settore, mirati ad approfondire le novità e le problematiche che riguardano il mondo dell’heritage. A tal proposito, nell’apposita area dedicata agli incontri, segnaliamo per sabato 23 (ore 11.00) il dibattito “Milano e le storiche: ‘Euro 0’ da bandire o capolavori da ammirare in città?” a cui interverranno Geronimo La Russa (presidente Aci Milano) e Marco Galassi (presidente CMAE e consigliere Asi). Domenica 24 (alle ore 13.00), invece, il nostro direttore, David Giudici, coadiuvato dal vice-direttore, Carlo Di Giusto, parlerà del “ritorno di AutoItaliana”.

I raduni Ruoteclassiche e Youngtimer. E poi, a Milano AutoClassica non mancheremo neppure i nostri raduni. Per quest’anno abbiamo organizzato ben due appuntamenti, aperti alle vetture classiche e youngtimer, che si terranno nelle giornate di sabato 23 novembre e domenica 24 novembre. I meeting sono aperti a tutte le auto immatricolate sino al 2000. In entrambe le giornate verranno premiate le migliori auto, suddivise in tre categorie: “la più rara”, “quella che arriva da più lontano” e “la preferita dalla redazione”.

Info. utili. Il ritrovo delle vetture avverrà dalle 8.30 alle 9.30 presso l’aera Cargo 5. I partecipanti avranno la possibilità di accedere a un biglietto con una tariffa ridotta a 15 euro, anziché 25. Dal Cargo 5 tutte le auto partiranno per una sfilata all’interno del quartiere fieristico, fino a raggiungere lo spazio dedicato, situato tra il padiglione 22 e il padiglione 18. Le vetture saranno osservate con attenzione da una giuria composta da membri della redazione ed esperti collezionisti, con il classico “esame” di valutazione alle ore 14. A tal proposito, vi raccomandiamo, per quell’ora, di essere vicini alle vostre auto, al fine di poter rispondere a eventuali domande da parte della giuria. Le premiazioni, in entrambi i giorni, avverranno alle ore 16.30 presso l’area incontri Aci (padiglione 18). Per iscrivervi dovete inviare, entro martedì 19 novembre, una mail all'indirizzo di posta elettronica eventi@ruoteclassiche.it, indicando: marca, modello, anno, foto, luogo di provenienza, numero di telefono e nome del proprietario.

Prezzi e orari. Milano AutoClassica 2019 si terrà da venerdì 22 a domenica 24 novembre, dalle 9.30 alle 19.00. A questo link è possibile acquistare la prevendita online alla tariffa di 20 euro, mentre acquistando il ticket alle casse l'ingresso costerà 25 euro.

Condividi
COMMENTI