Modellismo: a Venezia un museo unico di giocattoli vintage - Ruoteclassiche
Cerca
News / Quattroruotine
23/02/2024 | di Alberto Bonvicini
Modellismo: a Venezia un museo unico di giocattoli vintage
Creature di Gomma - Venice Vintage Toys di Fabrizio Fontanella è una raccolta privata (ma aperta al pubblico) con oltre seimila articoli che vanno dagli anni Sessanta agli anni Novanta
23/02/2024 | di Alberto Bonvicini

Venezia è una città magica, con mille attrattive per chi la visita. Tra le tante, un posto d’onore lo merita il modellismo. In città, infatti, trova spazio Creature di Gomma - Venice Vintage Toys di Fabrizio Fontanella, una collezione privata (ma aperta al pubblico) di giocattoli vintage che vanno dagli anni Sessanta agli anni Novanta. Macchinine, ma non solo. Un luogo che ha conquistato il cuore di appassionati e turisti, tanto da posizionarsi ai primi posti su Tripadvisor tra le cose da fare nel capoluogo lagunare.

Oggetti introvabili. Chi da ragazzino non ha giocato almeno una volta con un modellino? Allo stesso modo a molti sarà capitato di danneggiarlo o di perdere alcune parti nel corso degli anni. C’è, però, già in tenera età ne comprendeva il valore e il fascino che nel tempo avrebbe acquisito custodendo in maniera maniacale e per oltre trent’anni migliaia di giocattoli, con tanto di confezioni originali, diventati ormai introvabili anche alle aste più specializzate.

Il grande passo. Il “sano egoismo” che porta spesso un collezionista a custodire gelosamente ogni singolo articolo è stato infranto da Fontanella, che ha reputato la sua raccolta così completa da poter e dover essere offerta al pubblico. Una passione che nel 2020 ha toccato i 6000 articoli divisi per genere, brand e decadi dal 1960 al 1990, con collezioni completate in decenni di mercatini e mostre scambio in tutta Italia, raggiungendo così i termini per renderla “museale” (con grande gioia della moglie che ha visto liberarsi una buona metratura della casa).

Difficoltà logistiche. Trovare un luogo adatto nel centro di Venezia è stata una delle imprese più ardue. La scelta è ricaduta in un’ex cartiera all’interno di un palazzo del XV secolo a San Polo 2390/a (10 minuti da Piazza San Marco). Uno spazio di circa 150 mq che ha richiesto tempo e denaro per i lavori di ristrutturazione e messa a norma. Una rigenerazione molto impegnativa, ma perfetta per offrire al pubblico un'area espositiva degna di questa collezione.

13 giorni di gloria. L’11 febbraio 2020 la mostra apre finalmente le porte al pubblico: tutti gli sforzi, gli investimenti e gli anni di collezionismo possono essere così premiati. Ma il sogno dura meno di due settimane. Le restrizioni legate al Covid, infatti, impongono il divieto di apertura anche ai musei, un colpo che avrebbe scoraggiato chiunque. Non Fabrizio che in quello stesso periodo continua ad ampliare la propria collezione e a far conoscere il museo on line. Cosa che ha fatto fino al giorno della riapertura. Oggi Fabrizio è a totale disposizione dei visitatori, una guida eccellente, conoscitore e studioso dei modelli esposti e pronto ad illustrare ogni angolo del museo.

Vale il viaggio. Varcare la porta del museo equivale a essere catapultati violentemente nel passato. Ammirando i “pezzi” esposti non solo si può apprezzare e comprendere l’evoluzione, la bellezza e l’artigianalità del settore modellismo-giocattolo, ma è facile imbattersi in esemplari che hanno popolato la nostra infanzia. Il rischio, dunque, di essere emozionalmente travolti è molto alto. Non intendiamo volutamente svelarvi troppo dei “tesori” esposti per non privarvi della magia del luogo, anche se le foto nella gallery vi faranno intuire il valore storico e culturale del museo.

COMMENTI
In edicola
Segui la passione
Aprile 2024
Protagonista della copertina di aprile è l'ultima De Tomaso Pantera costruita. Regina è la Mercedes 500/540 K, poi vi presentiamo l'unica Porsche 917 stradale allestita dalla Casa, la più sportiva delle Alfa Romeo 155, la Turbo Q4 e il Test a test fra Mitsubishi 3000 GT e Toyota Supra
Scopri di più >