Modellismo: McLaren MP4/6 in scala 1:18 - Ruoteclassiche
Cerca
Quattroruotine
28/05/2024 | di Alberto Bonvicini
Modellismo: McLaren MP4/6 in scala 1:18
Autoart celebra l’auto di Gerhard Berger, il “gregario” perfetto che affiancò Senna nel 1990 e nell'ultimo mondiale conquistato, quello del 1991. Scopri di più su Ruoteclassiche
28/05/2024 | di Alberto Bonvicini

Siamo davanti a un modello eccellente: chiunque ricorderà per sempre la livrea bianco rossa della McLaren MP 4/6 che accompagnò Senna nell’olimpo della Formula 1, oggi parleremo dell’auto “gemella” - in formato mignon - la n°2 del suo compagno di squadra, l’austriaco Gerhard Berger, indimenticabile e amato da tanti anche per i trascorsi in Ferrari.

Tutto è esasperato. Questa McLaren, tra le più performanti e iconiche di sempre, offre la possibilità di studiare le soluzioni meccaniche e stilistiche in maniera molto approfondita, le scocche removibili nascondono infatti una perfetta riproduzione del 12 cilindri 3.5 Honda. L’occhio si perde tra collettori, radiatori e cablaggi: si apprezza realmente in pieno ogni dettaglio. Eccellente l’abitacolo, incredibile pensare che dentro potesse starci qualcuno, era tutto esasperato. Pneumatici, cerchi e braccetti possiamo catalogarli per qualità nella categoria “iperrealismo”, cosi come gli ammortizzatori frontali; perfetti inoltre i loghi Goodyear Eagle sulle spalle interne ed esterne delle gomme.

Livrea. L’abbinamento bianco rosso era ovviamente riferito alla nota marca di tabacco, che non troveremo sull’auto, sostituita dal brand McLaren, per una serie di ragioni diciamo “legali”, troviamo però ben riprodotti tutti gli altri sponsor : Shell, Boss e Tag Heuer, di certo numericamente inferiori alle auto di oggi. Il modello si può esporre aperto, grazie anche ai cavalletti (in dotazione) per l’appoggio della scocca; infatti, il meglio lo offre indiscutibilmente in modalità “scomposta”. Il prezzo è congruo al livello di dettaglio offerto, indicativamente attorno ai 350 euro.

COMMENTI
In edicola
Segui la passione
Giugno 2024
In copertina su Ruoteclassiche di giugno la "mamma" di tutte le Lancia Delta da rally, recentemente restaurata da Miki Biasion. Restauro integrale anche per la Mercedes 2 litri che partecipò alla Targa Florio di 100 anni fa e Test a test per due piccole coupé come la Ford Puma e la Opel Tigra. Oltre a un test esclusivo sui biocarburanti condotto con l'Asi e molto altro ancora
Scopri di più >