Eventi / News
05 luglio 2016 | di Redazione Ruoteclassiche

Motor Show 2016? Sarà più bello e più ricco

Ritornerà è sarà più ricco e spettacolare di prima. Non ha dubbi Rino Drogo, Motor Show Director, che venerdì 1° luglio, all'Hotel Gallia di Milano, ha presentato - dopo due anni di stop - la nuova edizione della kermesse bolognese, in programma dal 3 all'11 dicembre. Il menù, variegatissimo e molto ambizioso, pone come al solito al centro la passione, ma questa volta lo fa con una formula che mette al bando gli stereotipi e i modelli tradizionali.

Non sarà un salone dell’auto nel senso classico - spiega Drogo. - Il nostro obiettivo non è fare a gara a chi ha più anteprime, dato che quelle vere ormai si trovano esclusivamente in Rete. Dopo soli tre mesi di lavoro, abbiamo già nel carnet un’adesione di brand che rappresenta il 52% del mercato, ma contiamo di arrivare almeno al 60-65%”.

E le classiche, gli chiediamo, che della passione sono da sempre (e non solo alla manifestazione bolognese) un pilastro portante? “Ci saranno eccome, in un’area dedicata che abbiamo voluto appunto chiamare ‘Passione Classica’, con una significativa presenza di musei dell’automobile e reparti heritage dei grandi marchi. Ma al momento non fatemi fare nomi. L’occasione e il pretesto saranno offerti anche dall’intento di celebrare degnamente il 40° anniversario della kermesse”.

Saranno tante le storiche da ammirare tra gli stand, d'accordo. Ma saranno protagoniste anche del programma "plein air", nella pista dove da sempre gran parte del pubblico di appassionati si dà appuntamento per seguire gare ed esibizioni? “Ni, posso dire che al momento abbiamo in cartellone almeno una gara di Formula 1 storiche. Ma stiamo definendo i dettagli del programma completo”.

E poi, è stato annunciato con  comprensibile orgoglio, tornerà comunque un altro classico mix di belle auto e adrenalina: il mitico Memorial Bettega.

Impossibile anche solo pensare che in Italia, tornato a essere, lo scorso maggio, il terzo mercato automobilistico europeo, non ci sia un Salone motoristico all’altezza di quelli dei nostri Paesi competitor, Germania e Francia in testa” ha dichiarato Gian Primo Quagliano, presidente di Econometrica. Ancora qualche mese e si vedrà con quale slancio è tornato uno degli appuntamenti più graditi dal pubblico degli enthusiast delle due e delle quattro ruote...

Dario Tonani

TAGS motor show
Condividi
COMMENTI