News
02 agosto 2012 | di Redazione Ruoteclassiche

NEL 1971 LANCIÒ LA “PANTERA”

Il tribunale di Livorno ha decretato il fallimento della De Tomaso. Niente rilancio, quindi, per il marchio fondato nel 1959 da Alejandro De Tomaso (nella foto la "Vallelunga", primo modello). Dopo la morte del costruttore italo argentino, nel 2003, la Casa ha vissuto una travagliata esistenza, con numerosi tentativi di rilancio, rimasti lettera morta.

L'ultimo è stato quello legato a Gian Mario Rossignolo (recentemente arrestato per concorso in truffa ai danni dello Stato), che aveva annunciato la rinascita del marchio, con il lancio di una sportiva e di un Suv. La produzione era prevista negli ex stabilimenti Pininfarina di Grugliasco, poi in quelli della Delphi a Guastocce (LI). Infine era stata annunciata un'offerta di subentro nella fabbrica Fiat di Termini Imerese (PA). Privo di fondamento anche l'interessamento di un costruttore cinese.

Condividi
COMMENTI