Auto
03 agosto 2005 | di Redazione Ruoteclassiche

NON FATELA ARRABBIARE

Mercedes e BMW impararono subito a rispettarla, perché se scatenava i suoi 100 CV non c'era verso di starle dietro. Fu lei a inaugurare la serie della "piccole e cattive" sovralimentate e oggi comincia a suscitare interesse fra gli appassionati. Ha un motore robusto, costa poco, i ricambi si trovano facilmente. Per contro, turbina delicata e finiture modeste.

Piccola, cattiva e col turbo. Alla Renault "5 Alpine Turbo" (1981-84) la grinta non manca: con 110 CV e 870 kg di peso, supera il 185 orari e scatta da 0 a 100 orari in meno di 9 secondi. Questa "5" riuscì ad avviare un filone di successo, quello delle piccole vetture sovralimentate, che caratterizzò tutti gli anni 80.

La sovralimentazione offriva una strada facile ed economica per spremere del piccolo 4 cilindri "1400" una gran quantità di cavalli. Già nel 1976 la Renault aveva proposto una versione sportiva della "5", sempre marchiata Alpine, ma con motore aspirato da 94 CV: brillante, ma non proprio cattiva. A fine '81, ecco arrivare l'"Alpine Turbo", con prestazioni ad alto livello. La linea della vettura era praticamente quella dell'esordio, nel 1972, ma la caratterizzazione sportiva Alpine, con stemmi e adesivi e i bei cerchi in lega da 13", riuscì a "rinfrescarne" l'aspetto. Oggi questa versione in Italia è molto rara e vale circa 1500 euro. In Francia è più facile trovarla, ma è molto richiesta (2900 euro) e in Germania è rarissima (6000 euro).

Diamo un sguardo alla meccanica: lo schema di base è lo stesso delle altre "5": motore anteriore longitudinale, trazione davanti e sospensioni a ruote indipendenti. Il motore è quello della "5 Automatica" cui è stato aggiunto un turbocompressore Garrett che lavora a bassa pressione (0,4 kg/cmq); non c'è scambiatore di calore. La meccanica è robusta, ma il turbo richiede qualche precauzione: bisogna evitare di "tirare" a lungo in autostrada e di spegnere di colpo il motore dopo l'uso.

Le sospensioni sono dotate di silent-block e di barre antirollio più rigide e i freni sono a disco, con gli anteriori ventilati; la carrozzeria è abbastanza esposta alla corrosione. All'interno la macchina è praticamente identica alle versioni più lussuose della "5": il tocco "racing" è garantito dal bel volante sportivo e dal manometro del turbo.

Motore Anteriore - 4 cilindri in linea - Alesaggio 76 mm - Corsa 77 mm - Cilindrata 1397 cm³ - Rapporto di compressione 8,6:1 - Potenza 110 CV a 6000 giti/min - Valvole in testa, aste e bilancieri - Albero a camme laterale, catena - Un carburatore Weber 32 DIR 75 - Turbocompressore Garrett - Candele Champion BN 60 - Batteria 36 Ah.
Trasmissione Trazione anteriore - Cambio a 5 marce - Frizione monodisco a secco - Rapporto al ponte 3,77:1 (9/34) - Pneumatici Pirelli "P6" 175/60 HR 13.
Corpo vettura Berlina 4 posti, 3 porte - Telaio a piattaforma - Sospensioni anteriori a ruote indipendenti, quadrilateri deformabili, barre di torsione longitudinali, barra stabilizzatrice - Sospensioni posteriori a ruote indipendenti, bracci oscillanti longitudinali, barre di torsione trasversali - Ammortizzatori idraulici telescopici - Freni a disco, anteriori ventilati, servofreno - Sterzo a cremagliera - Capacità serbatoio carburante 38 litri.
Dimensioni e peso Passo 2400 mm (lato destro 2430 mm) - Carreggiata anteriore 1280 mm, posteriore 1250 mm - Lunghezza 3580 mm - Larghezza 1520 mm - Altezza 1370 mm - Peso in ordine di marcia 870 kg.
Prestazioni Velocità 185 km/h - Consumo medio 8,2 km/litro.

TAGS Renault
Condividi
COMMENTI