OMAGGIO A D'ASCANIO, PAPÀ DELLA "VESPA" - Ruoteclassiche
Eventi / News
18 January 2012 | di Redazione Ruoteclassiche

OMAGGIO A D’ASCANIO, PAPÀ DELLA “VESPA”

Ha aperto i battenti il 23 novembre nelle sale del Museo Piaggio di Pontedera (Pisa) la mostra "Corradino d'Ascanio: Uomo, Genio, Mago, Mito", dedicato all'esuberante progettista aeronautico, nonché celebre inventore della "Vespa". L'esposizione, ideata e curata dalla Fondazione Piaggio con il patrocinio della Sovrintendenza per i Beni Archivistici dell'Abruzzo, della Regione Toscana e della Provincia di Pisa, si articola in quattro sezioni e ripercorre l'avventura imprenditoriale e la geniale unicità di uno dei grandi protagonisti della storia industriale del nostro Paese.

A raccontare Corradino d'Ascanio (Popoli, 1° febbraio 1891 - Pisa, 6 agosto 1981) saranno numerosissimi progetti, disegni originali, documenti e pubblicazioni d'epoca, ma anche i modelli più antichi e più rappresentativi di "Vespa" appartenenti alla Collezione Piaggio, come pure lo studio del progettista di Popoli, in Abruzzo, ricostruito grazie all'utilizzo di arredi originali. Proprio in questo ambiente di lavoro, tra scrivania e tecnigrafo, nacque il progetto del primo elicottero moderno e soprattutto l'idea della "Vespa", brevettata da d'Ascanio 66 anni fa, il 23 aprile del 1946. Da allora, 17 milioni di pezzi prodotti e nel 2011 il traguardo dei 150.000 esemplari venduti in un solo anno (erano 50.000 solo nel 2003), per un'icona di stile che ha fatto per oltre sessant'anni l'ambasciatrice del made in Italy nel mondo.

All'inaugurazione, tenutasi nella serata del 22 novembre, era presente un testimonial d'eccezione - Luca Zingaretti (foto sotto, sulla "Vespa") - che si è calato nei panni di d'Ascanio leggendo al pubblico diversi scritti lasciati dal progettista abruzzese. La mostra intende però rendere omaggio non solo all'opera ingegneristica di d'Ascanio, ma anche al suo talento visionario nell'allestire originali e bizzarre installazioni per saloni e fiere delle due ruote in cui era esposta la "Vespa": autentici "trucchi" di grande impatto visivo per stupire il pubblico, come la "Vespa sul ramo di pesco" o la "Vespa sul getto d'acqua".

Il 20 dicembre si è tenuto uno speciale annullo filatelico presso il Museo Piaggio; la mostra rimarrà aperta fino al 31 gennaio. Informazioni su: www.museopiaggio.it

Condividi

Bacheca

COMMENTI