Eventi
18 giugno 2019 | di Redazione Ruoteclassiche

Parco Valentino Classic, le migliori firme del design

Si alza domani il sipario sulla quinta edizione del Parco Valentino, il Salone dell'Auto all'aperto di Torino. Tra gli appuntamenti clou per gli appassionati di auto storiche, il concorso d'eleganza "Parco Valentino Classic" di sabato 22 giugno

Ormai ci siamo, manca un giorno all’inaugurazione del Salone dell’Auto di Torino. La kermesse, giunta alla quinta edizione, accompagnerà in lunghe passeggiate all’aperto appassionati e curiosi sia italiani sia stranieri fino a domenica 23 giugno, consolidando la formula che l’ha caratterizzata sin dal debutto sulla scena dei grandi saloni del settore. (SCARICA LA MAPPA DEL SALONE)

Classiche in salotto. Un’esperienza da vivere en plein air, alla scoperta delle novità delle Case automobilistiche – ci saranno praticamente tutte – con anche qualche lieta sorpresa per gli appassionati di auto storiche. A partire dal Concorso d’Eleganza "Parco Valentino Classic", organizzato da Auto Classic in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Between. Le vetture si “accomoderanno” insieme ai loro proprietari in piazza Vittorio Veneto nella mattinata di sabato 22 giugno a beneficio del pubblico.

La giuria. Gli esperti della giuria, coordinati dallo storico dell’auto Paolo Tumminelli, sono tutti personalità di spicco del mondo delle quattro ruote: da Andrea Levy (presidente di Parco Valentino) a Paolo Pininfarina (vice presidente dell’Asi), da David Giudici (direttore della nostra rivista) a Luciano Bertolero (uno dei massimi conoscitori del marchio Ferrari). Completeranno la squadra Sandro Binelli (storico dell’auto e responsabile del dipartimento automotive della casa d’aste Finarte), Alberto Vassallo (numero uno di Car & Vintage), Enrico Renaldini (co-fondatore di Gare d’Epoca) e Shayan Bokaie (digital director di Petrolicious).

La prima volta non si scorda mai. Il concorso sarà un’occasione per vedere da vicino automobili straordinarie, oggetti d’alta collezione come i prototipi della carrozzeria Bertone schierati dall’Asi e una chicca firmata dal “designer del secolo”, Giorgetto Giugiaro. Si tratta della Corvair Testudo, rimessa in funzione dopo un lungo letargo appositamente per "Parco Valentino Classic", il primo concorso d’eleganza a cui prende parte. In gara ci sarà anche Fabrizio Giugiaro, accompagnato da una delle automobili disegnate dal papà Giorgetto più all’avanguardia e futuriste dal punto di vista dello stile, la De Tomaso Mangusta del 1968.

I gioielli di Pininfarina. Tra le oltre trenta vetture in gara, spiccano i modelli firmati da Pininfarina, come la Cisitalia 202 del collezionista Gino Coen, best of show nei ultimi due Concorsi d’Eleganza organizzati a Torino dall’Asi (2017) e da Pininfarina (2016). Riflettori puntati anche su uno dei pezzi da novanta della Collezione Righini, una Fiat 8V in esemplare unico costruita a Torino nel 1953. Le altre automobili in concorso griffate Pininfarina sono la Dino 246 GT di Piermario Cornaglia, l’Alfa Romeo Giulietta Spider Veloce di Davide Schiffer, la Lancia Aurelia B24 di Maximilian Kappa, la Fiat Dino Spider di Carlo Brignone, l’Alfa Romeo 2500 6C Cabriolet di Nino Manzoni, la Lancia Astura Convertibile di Bruno Bonis e la Ferrari 512 BB di Marco Utili vincitrice del “Chairman’s Award” al Concorso di Alassio del 2016 e attribuito direttamente dal Paolo Pininfarina al noto imprenditore torinese.

I grandi collezionisti. Giorgio Vinai al volante della Siata 8V Spider già vincitrice al Concorso d’Eleganza di Poltu Quatu nel 2018, si contenderà la vittoria di classe con la Maserati 200 S di Alfredo Stola, una vettura straordinaria conservata in condizioni originali, e l’AC Ace Bristol del Presidente del Registro Fiat Italiano Edoardo Magnone. Un altro debutto nei concorsi d’Eleganza è quello rappresentato dalla partecipazione della neonata Fondazione Gino Macaluso, che porterà in gara una splendida Mercedes 300 SL “Ali di Gabbiano” con al volante Stefano Macaluso, figlio dell’indimenticato imprenditore e collezionista torinese.

Direttamente dal Giappone. Reduce dalla “Menzione d’Onore” conquistata al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, l’artista giapponese Hidetomo Kimura, organizzatore del Concorso d’Eleganza di Kyoto, presenterà al pubblico della kermesse torinese la sua bellissima OSCA MT4 barchetta realizzata da Frua. Per celebrare i cento anni di Stola la Auto Classic metterà a disposizione di Maria Paola Stola Ariusso la Fiat Dedica disegnata da Aldo Brovarone, primo prototipo in assoluto realizzato dalla storica azienda automobilistica torinese con il proprio marchio nel 1996.

Saranno in totale sei le Classi del Concorso d’Eleganza Parco Valentino Classic:

  1. Questione di stile: icone del design
  2. Arte in movimento: le magnifiche coupé
  3. Pilota e gentiluomo: sportive da corsa e grand soiree
  4. Carrozze a motore: le grandi cabriolet
  5. Italiane purosangue: gran turismo made in Italy
  6. La dolce vita: una spider per l’estate

Condividi
COMMENTI