Eventi
24 agosto 2018 | di Laura Ferriccioli

Pebble Beach: c’è anche una rassegna Tucker

Ricordate "Tucker: the man and his dream"? Nel lavoro di Francis Ford Coppola il protagonista veniva chiamato in tribunale a rispondere di varie accuse, fra cui la bancarotta, dopo una vita dedicata all'innovazione in campo automobilistico...

Un'auto visionaria. Ebbene, la storia che ha ispirato il film è vera, come si sa. Preston Tucker (1903-1956) era un ingegnere e un imprenditore americano; il suo sogno, frutto della sua attività visionaria, si chiamava Tucker 48. Una berlina a trazione posteriore spuntata come un fulmine a ciel sereno in un contesto storico, quello del Dopoguerra, popolato da auto di datata concezione. Secondo il suo inventore, la 48 avrebbe dovuto catapultare l'industria dell'automobile a stelle e strisce nell'era moderna. In effetti, oltre ad anticipare una cifra stilistica nella carrozzeria che ha poi ha preso piede in seguito, Mr. Tucker ha anche introdotto da pioniere altri particolari, come le cinture di sicurezza e i fari omnidirezionali. E, soprattutto, ha equipaggiato le sue creazioni con un motore “piatto”, posteriore.

Le Tucker a Pebble Beach. Purtroppo, però, l'utopia lanciata al grido di “La macchina del futuro, oggi” è durata poco: si è spenta dopo appena 51 unità. Delle 47 ancora esistenti offre ora una rassegna il Pebble Beach Concours d'Elegance, la competizione di riferimento per il mercato USA delle auto storiche che si svolge ogni anno nella penisola statunitense di Monterey. Per la prima volta il contest include in questa edizione una classe speciale apposita per le auto prodotte da Tucker. L'intento è di rendere omaggio agli sforzi e ai risultati dello sfortunato costruttore – poi prosciolto da ogni capo di imputazione – a 70 anni dalla fondazione della sua azienda e a 30 dal film che ne ripercorre le vicende. Per l'occasione sono stati riuniti anche un telaio di prova originale, l'unica sopravvissuta Tucker 48 con cambio automatico e il prototipo del 1947 messo a punto da George Lawson.

Il Concorso di Eleganza. L'appuntamento con il Concorso è per domenica prossima, al termine, come sempre, della Pebble Beach Automotive Week (iniziata mercoledì scorso). Sotto il sole della California si vedrà anche luccicare un'esposizione di altre 9 Torpedo, come è soprannominata la berlina Tucker. Sempre nello stesso campo da golf affacciato sul Pacifico che ne ha visto vendere all'asta, nel 2014, un esemplare senza cambio (poi installato) per l'astronomica cifra di 1.425.000 dollari. Per maggiori informazioni e per il live stream di domenica vi invitiamo a visitare il sito internet della manifestazione.

Condividi
COMMENTI