Eventi
24 agosto 2018 | di Laura Ferriccioli

Pebble Beach: dalla Cina due limousine a caccia di premi

Il 2018 passerà alla storia come l'anno dello sbarco cinese nella penisola di Monterey. Al Pebble Beach Councours d'Elegance, per l'esattezza. Ecco perché.

Dal 1950 a oggi il prestigioso concorso ha mostrato al mondo le più preziose auto d'epoca di tutte le ere da Stati Uniti ed Europa ma mai vi sono state iscritte auto fabbricate in Cina, sebbene di partecipanti in arrivo dal Dragone se ne siano già visti. Uno di questi è Zongmin “Jason” Huang, fondatore del Sahne Classic Car Museum di Chengdu, che nel 2016 è stato il primo proprietario cinese tra i concorrenti.

Limousine da intenditori.Con la sua Rolls Royce Silver Ghost si è anche portato a casa due premi. Quest'anno inserirà in concorso una rarità del 1965 che definire esclusiva è poco: la limousine Hong Qi CA72 creata per le alte cariche del Stato e la diplomazia di Pechino, rimasta in servizio fino al 1970. La macchina, con un passo di circa 3,3 metri, sarà affiancata da un'altra realizzazione dello stesso costruttore, la più antica casa automobilistica della Cina, che festeggia ora sessant'anni. Si tratta di una CA770 del 1974 acquisita da Mr. Huang e trasferita nel museo Blackhawk Collection di Danville, in California. Quando l'hanno importata negli Stati Uniti, nel 1988, ci sono voluti mesi di negoziazione con la burocrazia cinese e il suo arrivo nel suolo americano è stato celebrato con una cerimonia cui hanno partecipato i rappresentanti di entrambi i musei coinvolti, americano ed asiatico. Era la prima macchina made in China, fra l'altro, a entrare legalmente negli USA.

Due ammiraglie d'alta rappresentanza. Entrambe le limousine, persino superfluo dirlo, sono state prodotte in pochissime unità. Al concorso si presenteranno nel loro naturale assetto governativo, con tre vessilli rossi agli angoli anteriori raffiguranti i simboli socialisti. Sono dotate di motori V8: la CA72 con cambio manuale a tre marce e la CA770, prodotta dal 1963 al 1981, con cambio automatico. La prima vanta la particolarità delle luci posteriori ispirate alla forma delle lanterne tradizionali cinesi, mentre la seconda, più larga, è conosciuta come “The Big Hong Qi” per via delle sue dimensioni al top in cui sono disposte tre file di sedili.Dopo la loro comparsa epocale a Pebble Beach le due vetture saranno esposte insieme per un breve periodo alla Blackhawk Collection. Poi la CA72 riprenderà la strada di casa, verso Repubblica Popolare, probabilmente in compagnia di qualche premio.

Condividi
COMMENTI