PRESI FALSARI DI "STORICHE" - Ruoteclassiche
Cerca
News
23/06/2011 | di Redazione Ruoteclassiche
PRESI FALSARI DI “STORICHE”
Sgominata nel Trevigiano banda di falsari di auto d’epoca: la loro specialità era quella di trasformare anonimi veicoli in preziose vetture da vendere al mercato estero, tramite Case d’asta in Italia e a Montecarlo, con prezzi tra i 50 e i 300 mila euro. Ben 65 le auto sequestrate (18 delle quali ancora in fase […]
23/06/2011 | di Redazione Ruoteclassiche

Sgominata nel Trevigiano banda di falsari di auto d'epoca: la loro specialità era quella di trasformare anonimi veicoli in preziose vetture da vendere al mercato estero, tramite Case d'asta in Italia e a Montecarlo, con prezzi tra i 50 e i 300 mila euro.

Ben 65 le auto sequestrate (18 delle quali ancora in fase di "costruzione") e 41 gli indagati, tra noti estimatori di auto d'epoca, tecnici della Motorizzazione Civile, titolari di agenzie di pratiche auto.

La procedura per arrivare al clone era piuttosto articolata: si partiva dalla ricostruzione/trasformazione presso un carrozziere di Colico (LC), per passare poi all'acquisto di targhe d'antan (nei mercatini) e alla contraffazione di documenti tramite tecnici compiacenti della Motorizzazione. Infine, il clone veniva inserito tra i lotti all'asta e quindi venduto a prezzi da affare...

COMMENTI
In edicola
Segui la passione
Maggio 2024
In copertina sul numero di maggio di Ruoteclassiche un Maggiolino Cabriolet molto particolare. Si tratta di una rarissima versione dotata del kit Okrasa, che la rende davvero molto vivace. Poi il ricordo di Ayrton Senna a 30 anni dalla scomparsa, la Mercedes 190 E 2.3-16, l'Alfa Romeo 6C 2500 Sport carrozzata Turinga, l'intervista al collaudatore delle Lamborghini Valentino Balboni e il Test a test fra due affascinanti coupé come la BMW 3.0 CSL e la Jaguar XJC 4.2
Scopri di più >