News
09 febbraio 2009 | di Redazione Ruoteclassiche

QUASI FINITO IL CHECK-UP DELL’ORIENT EXPRESS

L'Orient Express? In "clinica" a Matera. Durerà fino a fine febbraio il lungo ricovero invernale dell'Orient Express Venice-Simplon, fascinoso treno con carrozze risalenti agli anni 20 e 30 che - da marzo a novembre, con viaggi da 3 a 5 giorni – copre l'itinerario Londra-Parigi-Venezia-Istanbul.

A occuparsi dei lavori, che coinvolgeranno sia i lussuosi interni sia la parte meccanica (carrelli, impianto freno, meccanismi di trazione e repulsione), è da fine novembre 2008 la Ferrosud di Matera, che si è aggiudicata l'importante commessa, forte di un'attività ormai quarantennale nel settore della produzione e della manutenzione del materiale rotabile ferroviario. "Sarà una vera e propria opera di restauro" spiega l'ingegner Bruno Moscariello, amministratore delegato di Ferrosud.

"L'opera di rigenerazione dei legni intarsiati e degli accessori ottonati e bronzati è del tutto artigianale e richiede un'attenzione minuziosa dei dettagli". Compreso, quindi, lo smontaggio di tutte le lettere d'ottone, dei fregi e degli accessori interni, che saranno marcati uno per uno prima di essere rimontati. Una sfida che metterà a dura prova gli ebanisti dello stabilimento lucano, che per qualche mese lavoreranno su legni pregiati, anziché sulle pannellature in materiale sintetico dei convogli moderni.

L'accordo con la Venice Simplon Orient Express è valido fino al 2014 e prevede due interventi: il primo di manutenzione ordinaria, da effettuarsi a Venezia; il secondo, di check-up e rigenerazione di interni e carrozzeria esterna da affidare agli stabilimenti di Matera.

Condividi
COMMENTI