Eventi
04 luglio 2018 | di Redazione Ruoteclassiche

Raduno dannunziano, scatta l’edizione n. 30

Si svolgerà da domani al prossimo 8 luglio la trentesima edizione del Raduno Dannunziano, meeting organizzato dall'Old Motors Club d'Abruzzo riservato a vetture costruite fino al 1959.

"Salvo particolari eccezioni", precisano gli organizzatori, sempre disponibili a valutare l'ammissione di veicoli "fuori età" ma particolarmente rilevanti da un punto di vista storico-collezionistico.

Un meeting di successo. In programma una "tre giorni" in giro per l'Abruzzo più bello, quello che non t'aspetti e che gli equipaggi potranno godersi dal finestrino della loro storica. Il trentesimo anniversario della kermesse lascia presagire che sarà un'edizione coi fiocchi. "Abbiamo fatto le cose in grande", afferma il comitato organizzativo, "non tutti i club riescono a dare una concreta continuità nel tempo a un evento. Noi ci poniamo quest'obbiettivo forti del successo delle passate edizioni e del gradimento ricevuto negli anni da collezionisti e appassionati".

Di tutto un po', ma solo il meglio. Auto anteguerra ma anche bolidi degli anni 60, 70 e 80: dalla mitica Balilla, la vettura della Fiat che negli anni 30 ha avviato il processo di motorizzazione del nostro Paese, alle regine dei rally internazionali, su tutte la Lancia Stratos HF. Le vetture percorreranno le più belle strade dell'Abruzzo, attraversando il Parco Nazionale dell'Abruzzo e i più suggestivi tratti del litorale adriatico, tra cui la splendida Costa dei Trabocchi.

I protagonisti. Attesi la Polizia di Stato (con la mitica Alfa Romeo Matta) e Corrado Lopresto, collezionista di fama internazionale, che calcherà il red carpet del Raduno Dannunziano a bordo di un raffinatissimo prototipo di Alfa Romeo 2600 firmato dalla carrozzeria Ghia. Presenti all'appello anche il Consigliere Federale Pietro Piacquadio su una rara Jaguar SS100 e il presidente del club Fabio Di Pasquale su una Ford Mustang griffata Zagato (esemplare unico)

L'omaggio al Vate. Il "numero uno" dell'Asi, Maurizio Speziali, sarà invece padrino d'eccezione della kermesse che vedrà esposte, nell'hangar dell'undicesimo Reparto Volo della Polizia di Stato, tutte le vetture convenute. Insieme agli elicotteri delle forze dell'ordine, si riuniranno per commemorare i cent'anni dal volo su Vienna di Gabriele D'Annunzio.

Condividi
COMMENTI