News
05 ottobre 2011 | di Redazione Ruoteclassiche

RIESUMATA LA FIAT SEPOLTA NEl ’32

Torna in vita dopo oltre un secolo la Fiat "24/32 HP" del 1904 che era stata sepolta dai suoi proprietari nel 1932. Gli organizzatori della Londra-Brighton (il Royal Automobile Club di Londra), celebre gara/ sfilata di auto dei primordi, hanno annunciato che la vettura, rimessa in efficienza dopo un lungo e minuzioso restauro, sarà regolarmente ai blocchi di partenza della manifestazione, il 6 novembre, assieme alle altre 500 partecipanti già iscritte. La storia dell'esemplare è curiosa.

I primi proprietari, una coppia americana, la ritirarono nel corso del loro viaggio di nozze in Italia. Ventotto anni dopo, al momento di rivenderla, non trovarono nessun acquirente, così, per sottrarla alla demolizione, decisero di interrarla nella loro tenuta di Cape Cod, penisola del Massachusetts a Sud-Est di Boston (Usa). Nel 1942 Ted Robertson, cofondatore del Vintage Sports Car Club del Nordamerica, ottenne il permesso di "esumarla". Nonostante l'auto fosse stata sepolta capovolta e "composta" con le ruote appoggiate al sottoscocca, l'esemplare si è mantenuto in discreto stato. Pare che per il relitto fosse stato fissato un primo prezzo di 50 dollari: la vettura passò di mano tra diversi appassionati, che però non ne volevano sapere di cominciarne il restauro.

I lavori iniziarono solo nei primi anni 90, poi nel 2007 la Fiat fu acquistata da un collezionista olandese, Jan Bruijin, che ha deciso di iscrivere la vettura al Royal Automobile Club. Il 6 novembre la Fiat "zombie" non solo affronterà la Londra-Brighton, ma farà parte dei cento esemplari che parteciperanno al concorso d'eleganza che si svolgerà a Londra, in Regent Street.

Condividi
COMMENTI