News
02 novembre 2015 | di Redazione Ruoteclassiche

Ruggine spaziale: salvato dalla demolizione un prototipo di Lunar-Rover

L’avevano pensato e realizzato per il più spettacolare viaggio in fuoristrada di tutti i tempi, ma dopo averlo testato è stato scartato a favore di altri veicoli più efficienti. Peccato che invece di esporlo poi in un museo la Nasa ne abbia perso le tracce. È successo così che uno dei prototipi di Luna-Rover, il primo veicolo trasportato sulla superficie lunare, nel 1971, a bordo dell’Apollo 15 (lo seguiranno altri due esemplari in altre missioni) invece di essere ammirato dai posteri per l’eternità abbia rischiato di fare una fine indegna, quella di un rottame da demolire.

Conosciuto come LSSC (Local Scientific Survey Module) questo Lunar-Rover datato 1965 era stato sviluppato dalla Brown Engineering Company rispettando i parametri stabiliti dalla Nasa: pesare 462 kg e poter trasportare 1.000 kg di materiale scientifico fino a sette chilometri di distanza dal Modulo Lunare o viaggiare per 200 km sulla superficie lunare con un secondo astronauta seduto posteriormente. Oltretutto doveva essere facilmente ripiegabile per poter essere inserito in una navicella spaziale.

L’LSSC non aveva però superato l’esame finale ed era stato accantonato. Per più di mezzo secolo non se ne è saputo più nulla, fino a quando uno storico dell’aviazione Usa Air Force non l’ha notato presso un demolitore della piccola città di Blountsville, in Alabama, e ha segnalato la scoperta alla Nasa.

Come abbia fatto questo Lunar-Rover a finire in quel luogo non è chiaro, soprattutto non si capisce come abbia fatto a uscire dai reparti della Nasa. Probabilmente è stato a causa della cattiva condotta di alcuni dipendenti dell’ente spaziale americano di allora. Sembra, infatti, che non sia l’unico caso di veicolo spaziale disperso: altri due prototipi di mezzi lunari della missione Gemini sono stati anch’essi ritrovati presso dei demolitori e salvati dalla distruzione, mentre pare che i primi prototipi delle missioni Apollo non venissero nemmeno etichettati e di loro non esisterebbe più traccia.

Di fatto, questo prototipo di Lunar-Rover potrebbe essere lo stesso che si vede in una immagine del 1965 con alla guida Wernher von Braun, l’inventore del razzo Saturn V. Se così fosse, un manufatto del genere potrebbe avere un valore commerciale molto elevato nel mercato dei cimeli spaziali visto che un orologio Bulova portato sulla Luna da un astronauta è stato venduto recentemente all’asta per 1,6 milioni di dollari. Clicca qui per leggere la storia dei Lunar-Rover.

Gilberto Milano

Condividi
COMMENTI