In edicola Ruoteclassiche di febbraio - Ruoteclassiche
Cerca
Edicola
07/02/2024 | di Fulvio Zucco
In edicola Ruoteclassiche di febbraio
Dal 7 febbraio è in edicola il nuovo numero di Ruoteclassiche. La Regina è una Bugatti Type 49, roadster dal fascino senza tempo, spinta da un otto cilindri in linea. Test a test per due piccole bestseller come la Fiat 126 e la NSU Prinz 4L, mentre la Classica di domani è la grossa fuoristrada Toyota FJ Cruiser. Nate per correre è dedicato alla one-off Aurora Sport e Pezzi unici alla MG TD Vignale del 1953. Ci sono anche Fiat 850 e Mercedes 300 SL "Gullwing". E molto altro ancora
07/02/2024 | di Fulvio Zucco

Arriva in edicola e in versione digitale , il 7 febbraio, il nuovo numero di Ruoteclassiche (6 euro), disponibile anche con il primo volume della nuova collana Icone, dedicato a utilitarie e compatte (Ruoteclassiche + Icone 11,90 euro). In copertina due piccole che oggi sono ricercate da parecchi fans, la Fiat 126 e la NSU Prinz 4L, entrambe a motore e trazione posteriore. Regina del numero di febbraio è una lussuosa e imponente Bugatti Type 49 Roadster, mentre come Classica di domani troviamo un'altra auto imponente, la Toyota FJ Cruiser. Ricordiamo poi i 70 anni della Mercedes 300 SL e vi facciamo scoprire l'Aurora Sport, barchetta da corsa su base Lancia, e la MG TD Vignale, un esemplare unico. Ci sono anche le Impressioni di una Fiat 850 Super, l'intervista al grande pubblicitario Jacques Séguéla, il restauratore Fabio Verin e le certificazioni storiche delle Case britanniche.

Ritorno alle origini. Appartiene al Museo Nicolis di Villafranca di Verona la Bugatti Type 49 Roadster del 1931 di questo numero. Nata come vettura stradale e poi convertita in bolide da corsa, ha ritrovato la sua eleganza originaria, come meritava. Spinta da un otto cilindri in linea di 3.3 litri, può toccare i 130 orari.

Il massimo del minimo. Nasce nel 1972 per sostituire l'anziana 500, la Fiat 126, mentre la NSU Prinz a quel tempo ha già alle spalle una lunga carriera. Stesso schema meccanico "tutto dietro", stesso frazionamento a due cilindri, cubatura analoga, intorno ai 600 cm3, le due utilitarie hanno però personalità ben diverse; la 126 è inevitabilmente più moderna nell'aspetto, ma la Prinz è più spaziosa e più brillante.

Stella splendente. Compie 70 anni, magnificamente portati, la Mercedes 300 SL, altrimenti nota come "Ali di gabbiano" per l'apertura verso l'alto delle porte. Derivata dalle corse, deve tale particolarità al telaio a traliccio che occupa la parte bassa delle fiancate. Ha sedotto imprenditori di successo e divi del cinema, cantanti famosi e soubrette di grido.

Una di famiglia. Da sempre in Svizzera e nell'orbita della stessa famiglia, la MG TD carrozzata da Vignale nel 1953 è un esemplare unico che riprende, in scala, le forme della Fiat 8V dello stesso atelier. Di linea ben più moderna dell'originale spider inglese, questa coupé risulta anche più confortevole ed è dotata di un bar ricavato nella spalliera posteriore.

Riuscito déjà vu. Nata nel 2005 e rimasta in produzione fino a due anni fa, la Toyota FJ Cruiser riprende molti stilemi tipici delle famose fuoristrada Land Cruiser, a partire dalla forma del muso. Grossa e imponente, è spinta da un V6 di quattro litri a benzina. Ciò l'ha resa piuttosto rara nel nostro Paese, ma è un peccato perché possiede grandi doti.

Attrice di successo. Da sempre nella stessa famiglia di Palermo, la Fiat 850 Super del servizio è passata dal nonno al nipote ed è perfettamente conservata. Oggi viene usata con attenzione e spesso si esibisce come "attrice" di film, serie televisive e fiction varie. La Super era la versione alimentata, appunto, a benzina super anziché normale, e poteva contare su tre cavalli in più.

COMMENTI
In edicola
Segui la passione
Febbraio 2024
In copertina sul numero di febbraio di Ruoteclassiche due utilitarie popolari che oggi sono inseguite dai collezionisti: la Fiat 126 e la NSU Prinz 4L
Scopri di più >