News
28 August 2019 | di Laura Ferriccioli

Settimana Motoristica Bresciana, al lago con le ancêtre

Torna questo weekend la grande tradizione della Settimana Motoristica Bresciana con i suoi affascinanti mezzi storici ante 1918

Una notevole varietà di veicoli storici in uno scenario panoramico come la Franciacorta e sullo sfondo di ben due territori lacustri: il Lago di Garda e il Lago d’Iseo. Si annuncia così l’undicesima rievocazione della celebre Settimana Motoristica Bresciana, originariamente tenutasi dal 1899 al 1904, che è pronta per tornare in scena questo weekend (da venerdì 30 agosto a domenica 1 settembre). Biennale, organizzata da un club che non ha bisogno di presentazioni come il Musical Watch Veteran Car Club, fondato nel 1958, riporterà in auge motociclette, tricicli, quadricicli, automobili e persino autocarri costruiti entro la fine della Prima Guerra Mondiale.

Pionierismo automobilistico d'Europa. In totale, la manifestazione – realizzata in collaborazione con l'Automotoclub Storico Italiano – vedrà in marcia 58 veicoli, con equipaggi rigorosamente in costume d’epoca. Molti saranno stranieri, con ben dieci mezzi in arrivo dalla Francia e con l'Austria come secondo Paese di maggior provenienza estera dei partecipanti, con cinque vetture. Seguono poi l'Inghilterra, con tre mezzi, e ancora Germania, Belgio e Svizzera, ognuna con un team.

Ripasso di storia. Ci saranno anche 13 pezzi storici di rilievo a due e tre ruote, fra i quali spicca come più anziano un triciclo Rochet del 1900. Tra le auto, diverse saranno le rarità assolute, come un esemplare Clément Bayard del 1913, due Wolseley, una Diatto del 1909 e, ancora più remota, una Benz Patent Motorwagen del 1896 come quella della prima automobilista della storia, la moglie di Karl Benz, che ha percorso circa 200 km, nel 1890, con la vettura messa a punto dal marito. Il veicolo, persino superfluo dirlo, ha il primato di anzianità fra gli iscritti.

Nel miglior Settecento lombardo. Si comincerà venerdì pomeriggio con il trasferimento dei mezzi a Villa Fenaroli, splendida dimora settecentesca alle porte di Brescia, dove faranno base i team per tutta la durata dell'evento. Sabato il corteo partirà da lì alla volta di Desenzano, sul Lago di Garda, e sfilerà dapprima a Rivoltella e in seguito a Bardolino, dove le vetture verranno presentate al pubblico.

Pausa sull'acqua. Domenica, dopo una traversata della Franciacorta, lo scenario sarà quello del Lago d'Iseo, con i veicoli in mostra a Sulzano e una crociera per gli equipaggi, che pranzeranno sul Monte Isola. Intorno alle 17, concluderà il programma una sfilata per le vie di Brescia con destinazione il Museo Mille Miglia.

Sfide di stile. Le coppe e i premi rievocativi assegnati saranno tre: la Coppa del Re, per l'abbinamento di stile tra vettura e abbigliamento dell'equipaggio nonché in sintonia al periodo di riferimento; la Coppa Italia, per chi meglio rappresenterà l'abbigliamento storico durante le tre giornate; e la Coppa Salemi, che andrà al veicolo conservato nel modo migliore.

Condividi
COMMENTI