Eventi

Eventi
26 settembre 2018

Autobianchi Bianchina, super meeting tra Jesolo e Caorle

Nel versante della Serenissima. Dal Lido di Jesolo il corteo delle piccole Autobianchi si è spostato domenica verso le località di Cavallino e Treporti lungo il limite orientale della laguna, attraversando zone coltivate. Un territorio disseminato di alte torri quadrate costruite per gli avvistamenti durante la Grande Guerra e poi utilizzate dai contadini. Un'altra traversata in battello ha condotto poi la carovana a visitare Burano, con le sue case coloratissime e il campanile pendente. Prossimo stop alla fiera di Padova. In seguito è stata la volta dell'isola di Torcello, abitata da una ventina di persone, ex principale punto di partenza del commercio veneziano verso l’Adriatico all'epoca delle Repubbliche Marinare. Il pranzo, a bordo del battello fermo in mezzo alla laguna, non poteva essere più originale e divertente. Mentre le ultime due destinazioni raggiunte nel weekend sono state immancabilmente Venezia e Piazza San Marco. La prossima tappa? Alla fiera Auto e Moto d'Epoca di Padova (25-28 ottobre), presso lo stand del...
Laura Ferriccioli
Eventi
25 settembre 2018

EuroApe, super festa per i 70 anni dell'Ape

Nessun veicolo commerciale al mondo può vantare una storia come quella dell’Ape. I settant'anni del celebre motofurgone sono stati celebrati ad EuroApe lo scorso weekend, dal 21 al 23 settembre. Ecco le immagini più belle della festa di compleanno a Salsomaggiore Terme. Per tre giorni Salsomaggiore è stata teatro del raduno EuroApe 2018, un meeting che ha chiamato a raccolta un simpatico e colorato “sciame” di oltre 100 Ape accorse da tutta Europa per festeggiare i settant'anni del modello storico e tenere a battesimo il nuovo Ape 50 Euro 4 e la speciale versione in edizione limitata Ape Calessino 70°. In linea con i valori di Ape, simbolo di operosità, amicizia e vita all’aria aperta, EuroApe 2018 ha accolto la carovana “Ape ronzanti” e gli equipaggi partecipanti al tour solidale “Apeggiando per l’Italia”, un viaggio on the road per la Penisola che terminato proprio a EuroApe. 1948, un’ottima annata. Entra in vigore della Costituzione e l’11 maggio Luigi Einaudi è eletto al...
Redazione Ruoteclassiche
Eventi
24 settembre 2018

Modena Motor Gallery, l'eccellenza della "Valley"

Era una delle prime auto che incrociavi: impossibile non vederla, in mezzo alla galleria centrale della fiera, nella carrellata di Abarth, uno dei temi centrali dell’edizione 2018 di Modena Motor Gallery (22-23 settembre). A prima vista, sapeva di "tarocco": una Ritmo Abarth a cinque porte non è mai esistita. Ma quella non è una Ritmo qualunque perché il suo "taroccatore" era Enzo Ferrari. Uno Scorpione nella tana del Cavallino. Il Drake, il 9 marzo 1985, fece intestare alla Ferrari Esercizio Fabbriche Automobili e Corse questa Ritmo 85 S immatricolata il 22 novembre 1982 e in precedenza di proprietà di Fiat Auto Torino. Un’auto aziendale, insomma, che da Rivalta (dove producevano la Ritmo) era finita dritta a Maranello ma che il Commendatore voleva personalizzare. Per questo l’acquistò e la rimandò a Torino, alla Abarth, facendo sostituire il monoalbero 1500 con il 2000 bialbero usato sulla Scorpion, la versione americana della Lancia Beta Montecarlo, e chiedendo che adeguassero alimentazione, scarico, cambio, freni,...
Marco Visani
Eventi
20 settembre 2018

Passione Alfa Romeo, i gioielli di Arese sbarcano in Svizzera

Alfa Romeo 6C 1750GS (1930). Il modello più antico è una preziosa Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport del 1930, l’icona della Mille Miglia che si aggiudicò nel 1930 con Nuvolari e Guidotti, superando per la per la prima volta la media dei 100 km/h. Sotto il cofano, un sei cilindri bialbero di 1752 cm3. Alfa Romeo GP Tipo B P3 (1932). Nel segno di Nuvolari anche la GP Tipo B “P3”, considerata una delle migliori auto da competizione di sempre, progettata da Vittorio Jano per i gran premi in circuito. Leggera e dotata di un motore a otto cilindri in linea, vinse la sua prima gara, il Gran Premio d’Italia del 1932, condotta proprio dal “mantovano volante”. Alfa Romeo GP Tipo 159 Alfetta (1951). Nel secondo dopoguerra, dopo il travolgente successo del 1950, con il Mondiale conquistato da Giuseppe “Nino” Farina all'ultima gara, nel 1951 Alfa Romeo decise di gareggiare ancora con l’Alfetta. La versione evoluta del modello, denominata...
Redazione Ruoteclassiche
Eventi / Notizie
19 settembre 2018

La Toscana e le su' genti, una festa di cultura e motori

Laura Ferriccioli
Eventi
16 settembre 2018

"Street Show", una straordinaria festa di motori

  Va in archivio la prima edizione dello Street Show Quattroruote, che si è tenuta quest'oggi in corso Buenos Aires a Milano e che ha attirato migliaia di visitatori. Uno dei momenti più interessanti dello Street Show è stato sicuramente il Concorso di originalità e restauro coordinato da Ruoteclassiche in collaborazione con ENI, che ha visto la partecipazione di 21 splendide vetture divise in 7 categorie (Anteguerra, Sportive, Fuoriserie, Utilitarie, Scoperte, Giardinette e Youngtimer). La Giuria è stata presieduta da Corrado Lo Presto, che è stato coadiuvato nell’impegnativo lavoro di verifica delle condizioni degli esemplari e della loro storicità da Paolo Mazzetti, Andrea e Alberto Lo Pane, Francesco Di Florio e il direttore di Ruoteclassiche, David Giudici.Le vincitrici per ogni categoria. Non sono mancati momenti accesi di confronto nella giuria, perché il livello delle vetture presentate era molto elevato. Nella categoria Anteguerra la bellissima Bugatti 37A del 1929 ha prevalso sulla rarissima Tatra del 1939, capolavoro di aerodinamica e tecnica,...
Redazione Ruoteclassiche
Eventi
16 settembre 2018

"Street Show", da Ma-Fra detailing da concorso

Redazione Ruoteclassiche
Eventi
16 settembre 2018

"Street Show": i bolidi della collezione Sordi allo stand Aci Storico

Alfa Romeo 155 GTA S/N 003 (1992) - Terza assoluta nel Campionato Italiano Superturismo del 1992 con Alessandro Nannini; Ferrari F 106 AB (308/GTB) "Millechiodi" (1978) - Esemplare unico costruita dalla casa di Maranello; Ferrari 512 BB/LM (1981) - Esemplare completamente originale, conservato in modo invidibiale e mai sottoposto a restauro. La vettura è stata di proprietà della Crepaldi Auto di Milano dal 1981 al 1985, e ha eseguito test sportivi principlamnete sul circuito di Monzo, condotta da Tino Brambilla, Carlo Facetti e Marsilio Pasotti. Autentica star, dalla seconda metà degli anni Ottanta è stata presente a raduni ed esibizioni sui maggiori circuiti italiani, da Monza a Imola, da Balocco al Mugello e Varano de' Melegari. Alfa Romeo Giulia 1750 Autodelta GTAm (1969) - Vettura preparata Autodelta che corse per la Scuderia Corse Austria. Ha vinto, nel 1970, numerose gare sia in Italia sia nei maggiori circuiti europei: Jarama, Monza e Brno (con Toine Hezemans, vincitore del European Challenge e...
Redazione Ruoteclassiche
Eventi
16 settembre 2018

"Street Show", le storiche dell'Asi nella loro Milano

L'Asi presenta a "Street show" un gruppo di vetture d'antan rigorosamente targate Milano. Un modo di uscire dai musei e dalle collezioni private ritrovandosi nel loro habitat storico naturale... Magia milanese. “Una splendida manifestazione” afferma entusiasta Nanni Cifarelli, responsabile dell’ufficio stampa dell’Asi. “Finalmente si portano le ‘storiche’ per strada, per farle vedere e soprattutto apprezzare nel loro habitat naturale. Lontane dalla cornice un po’ asettica dei musei o delle collezioni private, le auto d’epoca acquistano una vitalità inaspettata, conquistando anche il pubblico dei più giovani. Ed è proprio a loro che il mondo delle auto d’epoca deve rivolgersi con particolare attenzione, per assicurare nuova linfa vitale”. E in effetti le vetture esposte nello stand Asi, dalla Lancia Lambda del 1924 alla Fiat 509 del 1928 e dalla Siata 1100 S Coupé MM del 1939 alla Fiat 600 Multipla Taxi del 1962 per finire con la Fulvia 3 Coupé del 1975, sono “prese d’assalto”. Con la targa di... casa. “Le abbiamo...
Redazione Ruoteclassiche
Eventi
16 settembre 2018

"Street Show", veicoli di servizio e l'ambulanza che trasportò Mussolini

Non solo splendide auto d'epoca provenienti dai maggiori club (che si contenderanno la palma per il miglior restauro nelle sette classi del contest di Ruoteclassiche), così come i "gioielli" portati dall'Asi e dalla Collezione Massimo Sordi che rappresenterà Aci Storico: allo "Street Show" di oggi i visitatori troveranno anche veicoli di servizio d'antan. Un pezzo di storia. Particolarmente curiosa la presenza di alcune ambulanze storiche, presenti all'evento grazie alla collaborazione di Maurizio Gussoni, delegato nazionale della motorizzazione della Croce Rossa Italiana ed ex presidente della CRI lombarda. Quello di maggior valore storico, presente nei pressi dell'Heritage Zone di pertinenza di Ruoteclassiche, è senz'altro la Bianchi S9 del 1938, che il 25 luglio 1943 trasportò Benito Mussolini da Villa Savoia fino alla caserma Pogdora a Trastevere, con l'accompagnamento a bordo di cinque Carabinieri, due dei quali in borghese.Ambulanze storiche. Interessante anche la presenza di una Lancia Ardea del 1950, proveniente dal Museo della Croce Rossa italiana di Campomorone (GE), così come...
Redazione Ruoteclassiche
Carica altri articoli