News

News
20 giugno 2018

La vostra Citroёn DS? Sarà sul calendario 2019

Dopo il successo dello scorso anno, il Centro Documentazione Storica Citroёn rilancia l'iniziativa del calendario dedicato all'automobile più iconica del Double Chevron, la DS. Se non vi fa sognare, c'è qualcosa che non va. Ogni appassionato che si rispetti, infatti, non riesce a smettere di guardarla e, a distanza di oltre sessant'anni dalla presentazione (Salone di Parigi, 1955), non riesce ancora a capacitarsi di come sia potuta venire al mondo. Un design senza tempo e oltre le mode. "Tutte le volte che piazzano quattro ruote agli angoli delle mie carrozzerie, le rovinano": così Flaminio Bertoni, l'"italiano furioso" che la DS l'ha disegnata ispirandosi a un pesce, si lamentava dei tecnici con cui ebbe a che fare sotto il segno del Double Chevron a cavallo degli anni 30 e 50. Stile inedito, ma anche contenuti tecnologici d'avanguardia: tetto in plastica, comando del freno a bottone sul pavimento e sospensioni idropneumatiche sono solo alcune delle innovazioni che la squadra di ingegneri capitanata...
Alberto Amedeo Isidoro
News
19 giugno 2018

25 candeline per il Mercedes-Benz Classic Center

Venticinque anni fa, nasceva il Mercedes-Benz Classic Center di Fellbach. Da allora, la prima concessionaria riservata alle storiche della Stella è un punto di riferimento per collezionisti e appassionati di tutta Europa. Il non plus ultra dell’originalità. Un faro per i ClassicPartner, ovvero tutte quelle concessionarie Mercedes che al loro interno hanno ricavato un apposito spazio per il restauro, la manutenzione e la compravendita delle vetture storiche del marchio. Il progetto di fornire ai clienti più esigenti e attenti all’originalità un servizio di assistenza garantito dalla Casa è partito nel maggio del 1993 a Fellbach, nei pressi di Stoccarda, con l’inaugurazione del Mercedes-Benz Classic Center. Anche negli Stati Uniti. Nel giugno del 2006 è stato aperto un Classic Center a Irvine, in California. Le principali attività comprendono un'offerta completa di ricambi originali e il restauro dei veicoli nel pieno rispetto della loro autenticità. Gli esperti del Classic Center, inoltre, si occupano quotidianamente delle auto della collezione Mercedes-Benz (sono circa 1000,...
Redazione Ruoteclassiche
News
17 giugno 2018

Perché i dazi di Trump colpiscono anche le autostoriche

Dopo l’acciaio anche le auto. Il presidente degli Stati Uniti sta attivando le procedure per arrivare a tassare le auto e i ricambi di importazione. Se dovesse diventare legge potrebbe colpire anche le classiche e ricambi con un aliquota fino al 25%.  L’allarme arriva in redazione sotto forma di email direttamente da Sandra Button, Presidente del Concorso d’eleganza di Peeble Beach: se la proposta di tassare le auto di importazione negli Stati Uniti dovesse andare avanti colpirebbe, con una aliquota a ora prevista al 25%, anche le classiche: c’è tempo fino al 22 giugno per far sapere il proprio pensiero Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti. Acciaio, alluminio, automobili. Per capire di cosa si tratta occorre riavvolgere il film degli ultimi mesi, dove prima con la vicenda dazi su acciaio e poi con voci ricorrenti di voler tassare anche le auto di importazione non erano mancate le avvisaglie. Ma l’escalation è delle ultime settimane, a partire dal 23 maggio quando...
Luca Pezzoni
News
14 giugno 2018

Accordo storico: la nuova sede della Fiva è a Villa Rey

Redazione Ruoteclassiche
News
13 giugno 2018

Riapre a Modena il Museo Stanguellini

Per chi non l’avesse ancora visitato, questo è il momento giusto. Il Museo Stanguellini ha appena riaperto dopo un anno di chiusura per lavori di ristrutturazione. Anche per chi ha già ammirato da vicino le creazioni del geniale costruttore e preparatore modenese, la novità è interessante perché lo spazio espositivo è di fatto raddoppiato. Per la prima volta vengono ora presentati esemplari di diverse marche da lui elaborati: Fiat, Maserati e Alfa Romeo, ma anche Jaguar, Porsche e altre. Non solo le auto. In più, di Vittorio Stanguellini, i cui banchi di prova idraulici per misurare la potenza dei motori, per esempio, sono stati impiegati dalle case automobilistiche più prestigiose, sono ora esposte anche alcune attrezzature d’officina. E, naturalmente, le sue macchine e i motori bialbero (750 e 1100) che hanno conquistato vittorie in molti campionati italiani, in pista e in montagna, fino al 1963 con la Formula Junior. Il personagggio. Con un'attività iniziata nel 1935 e una prima squadra...
Laura Ferriccioli
News
04 giugno 2018

Cercate una Citroën CX? Qui ne trovate un centinaio

Un sogno per tutti gli appassionati del Double Chevron, poter scegliere tra cento Citroën CX di qualsiasi modello e in qualsiasi stato, dalla GTi all'ambulanza. Ha sofferto molto il fatto di venire dopo l'inarrivabile DS ma a un quarto di secolo, 27 anni per l'esattezza, dal suo addio ai concessionari la CX inizia a guadagnare fascino e non solo tra i fedelissimi del marchio. Certo che fa impressione vederle tutte allineate in una collezione completa di fotogallery sul web (potete trovarle qui) con foto segnaletica, una sola per esemplare ma già abbastanza esemplificativa dello stato complessivo di conservazione. Ed è un segno dei tempi anche il fatto che, una volta, tale "ritrovamento" e disponibilità avrebbero assunto toni leggendari e magari si sarebbero letti mesi dopo, a vendite e cose fatte, mentre oggi è tutto a portata di clic per gli appassionati di tutto il mondo tra condivisione sui social e facili ricerche online. A proposito, fa impressione anche notare il rigore...
Redazione Ruoteclassiche
News
30 maggio 2018

Targa prova, allarme rientrato (per ora)

Targa prova; aveva destato non poco allarme, anche tra chi opera professionalmente con le auto storiche, il recente pronunciamento della Polizia Stradale circa la possibilità di usare la "placca" provvisoria solo sui veicoli ancora da immatricolare. Interpretazione non del tutto infondata quella del Ministero degli Interni, ma che - come sottolineato dalla deputata del Pd Sara Moretto - "rischiava di limitare fortemente le attività degli operatori". E anche degli appassionati di veicoli d'epoca, aggiungiamo noi. A dirimere la questione tra Polizia Stradale, contraria all'uso sui veicoli già ammatricolati, e Motorizzazione, favorevole alla prassi straconsolidata di far circolare con la targa prova mezzi regolarmente immatricolati ma privi di assicurazione propria, interverrà in Consiglio di Stato a cui il Ministero dei Trasporti e il Dicastero degli Interni hanno deciso di affidare la questione. In attesa del verdetto, la Polizia Stradale ha deciso di congelare la questione non sanzionando per violazione dell’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile i concessionari o salonisti indipendenti che per...
Redazione Ruoteclassiche
Allegati / In edicola / News
30 maggio 2018

Uno sguardo a Ruoteclassiche di giugno

In occasione dei settant’anni della Porsche, Ruoteclassiche allestisce per il numero di giugno una sorta di piccolo speciale di oltre trenta pagine, con alcuni dei modelli che hanno fatto la storia della casa di Zuffenhausen. Si comincia dalla copertina, che ci racconta visivamente il "Test a test" che mette in campo 911 Carrera 3.2 “G50” (1987), 911 Carrera 4 “964” (1990) e 911 Carrera 4 “993” (1995). Si prosegue, poche pagine dopo, con la "Regina del passato", una 959 Sport del 1987, piccola serie di soli 29 esemplari approntati per il mercato statunitense. Tra le “Nate per correre” spazio a una singolare 917 K del 1970, che un collezionista monegasco è riuscito a "targare" per l'uso stradale. A conclusione di questo omaggio alla Porsche, le “Impressioni” sulla 944 Turbo S Silver Rose (1988), la presentazione dell’attività di Porsche Classic e la storia in pillole (con tanto di curiosità) sul marchio. Completano la sezione "Auto" la Scat 25/35 HP del 1913...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
29 maggio 2018

Mauro Forghieri, la nostra videointervista

Continuano i nostri incontri con i Grandi Progettisti italiani che hanno fatto la storia dello sport motoristico. Dopo Nicola Materazzi (febbraio) e Sergio Limone (aprile), sul numero di giugno di Ruoteclassiche passiamo la parola al grande Mauro Forghieri. Personaggio che nell'intervista di quattro pagine che pubblichiamo sulla rivista introduciamo con il titolo "Ingegno e 'furia'", a testimonianza di un'intransigenza nel proprio lavoro che non gli è mai venuta meno. A Maranello ha trascorso 25 anni della sua carriera, negli anni dei grandi successi prima dell'era Schumacher, firmando capolavori come la 330 P4 e la 312 T4 di Villeneuve e Scheckter. Poi in Lamborghini, Bugatti e alla sua Oral Engineering. In questa intervista video ci spiega il suo arrivo alla Casa del Cavallino, i suoi rapporti col "Drake": "Ferrari era il grande capo e io apprezzavo e rispettavo questo fatto, ma il più delle volte era lui che alla fine si convinceva: 'Datti da fare, però non sbagliare'. Lo chiamavo Commendatore,...
Redazione Ruoteclassiche
Eventi / News
28 maggio 2018

Swiss Classic World, l'heritage sbarca a Lucerna

Neutra, automobilisticamente parlando, per la mancanza di un costruttore nazionale, la Svizzera ha da sempre un suo posto al sole nel mondo dell’auto grazie al Salone di Ginevra, una delle poche rassegne internazionali che resiste al tracollo degli auto show tradizionalmente intesi. Non molto invece si sa su come i nostri vicini d’Oltralpe vivono la passione per le auto storiche. Lo Swiss Classic World di Lucerna, alla sua quinta edizione, apre ogni anno a fine maggio una finestra interessante e sin qui unica sul mondo heritage nella Confederazione. Allestito fino a domenica sera nei quattro moderni padiglioni della Luzern Messe, è una fiera molto diversa dalle nostre: diciassette ore appena di apertura in due giorni, spettatori che sin qui non hanno mai superato i 10mila, un biglietto relativamente popolare (20 franchi, 17 euro) per un Paese in cui il costo della vita è molto elevato. Ricambi “obbligatori”. La distanza che separa Lucerna da Padova o Torino è molto superiore a...
Redazione Ruoteclassiche
Carica altri articoli