Club
22 February 2021 | di Nanni Cifarelli

Tanti auguri CVAE!

Il Circolo Veneto Automoto d’Epoca “Giannino Marzotto” compie oggi 60 anni. Terzo club di motorismo storico a sorgere in Italia, durante i sei decenni di vita si è reso protagonista di iniziative che hanno caratterizzato globalmente l’intero movimento.

Il 22 febbraio 1961 a Bassano del Grappa, davanti al notaio Ziliotto, veniva stilato l’atto di fondazione del Circolo Veneto Automoto d’Epoca “Giannino Marzotto”. Terzo club a sorgere in Italia dopo Roma e Milano è stato tra i club fondatori dell’Asi, promotore e pioniere del Motorismo Storico Internazionale.

Le manifestazioni storiche. Numerose le iniziative promosse dal club oltre alle manifestazioni di caratura internazionale che negli anni ha organizzato.Tra queste va menzionata Le Mitiche sport /La Leggenda di Bassano, l’unica manifestazione dedicata alle vetture Sport costruite tra il 1920 ed il 1959. Un vero tripudio di spettacolarità motoristica in una ambientazione paesaggistica davvero unica.

I concorsi d’eleganza. Fiore all’occhiello del club sono stati, nel tempo, anche i Concorsi eleganza iniziati nel 1970 e ospitati nelle più diverse località del Veneto, memorabili al proposito le edizioni svolte a Cortina ed al Lido di Jesolo fino a giungere ad Auto & Arte che dal 1997 viene ospitata nelle più belle città d'arte Venete. In tema di musei dell’automobile, Il CVAE nel 1991 ne realizzò uno proprio, il Bonfanti-Vimar con la caratteristica di rinnovarsi ogni sei mesi.

Non solo automobili. Ma il CVAE è sinonimo anche di due ruote: la prima riunione motociclistica si svolse nel 1976 quando a Bassano del Grappa venne dedicata una giornata all’evoluzione della motocicletta. L’anno successivo fu organizzato, per la prima volta in Italia un raduno dedicato esclusivamente alle motociclette da competizione. Negli anni successivi il club organizzò raid in Europa e negli Usa. Non ultimo l’aspetto editoriale: negli anni il club ha realizzato diverse pubblicazioni culminate con l’Enciclopedia del Motorismo, Mobilità e Ingegno Veneto.

Condividi
COMMENTI