Eventi / News / Regolarità
04 febbraio 2016 | di Gilberto Milano

Targa Florio numero 100, ecco il programma

Manca ancora l'approvazione definitiva degli organizzatori, ma in linea di massima le iniziative messe a calendario per le celebrazioni della Targa Florio numero 100 sono già avviate. Tre gli eventi che interesseranno le auto storiche. Eccoli.

Lo avevamo già inserito tra gli appuntamenti da non perdere del nostro calendario ideale, pubblicato sul numero di gennaio di Ruoteclassiche, ma ora che il programma può considerarsi definito diventa sempre più difficile non evidenziarlo in agenda come merita. Stiamo parlando dell’evento che si candida a diventare uno dei più importanti dell’anno: la celebrazione della centesima edizione della Targa Florio, in programma dal 5 all’8 maggio, organizzata dall’AC Palermo in collaborazione con l’Automobile Club d’Italia. Tre le gare che vedono coinvolte le auto storiche: la Targa Florio Historic Rally; la Targa Florio Classic e la Targa Florio Historic Speed.

Le iscrizioni sono già aperte e si chiuderanno il 31 marzo. Previste tasse di iscrizione agevolate per favorire la partecipazione dei concorrenti. Si va fino dai 536,80 euro a macchina per quelle di cilindrata fino a 1300 cm³ di cilindrata; di 598,80 euro fino a 2000 cm³; fino ai 671,00 euro per le cilindrate oltre 2000 cm³.

Tra le novità più emozionanti, il passaggio delle auto dalle leggendarie tribune di Floriopoli, teatro della sfida finale delle due competizioni. Tutte le informazioni e i moduli necessari all’iscrizione, oltre che per conoscere le ultime eventuali variazioni di programma, sono disponibili sul sito della manifestazione. Si comincia giovedì 5 maggio con le verifiche sportive e tecniche presso l’Università di Ingegneria di Palermo. Alle 17.00, apertura del villaggio partenza, in Piazza Verdi-Teatro Massimo a Palermo. Alle 18.30 Cerimonia di partenza. Alle 21.00 la cena di gala.

Targa Florio Historic Rally
Si tratta del terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally Autostoriche, riservato alle auto che proprio sulle strade siciliane hanno scritto la storia di questa gara. Il via, con la prima prova cronometrata venerdì 6 maggio dal Teatro Massimo, nel cuore di Palermo. Subito dopo, c’è il primo impegno cronometrato all’interno del paese di Collesano.
La tappa di sabato 7 maggio avrà invece come epicentro il territorio delle Madonie, con due passaggi sulle prove “Lascari”, “Gratteri” e l’inedita “Pollina” per tornare poi a “Collesano”. In totale undici prove speciali per 77,2 km.
Domenica 8 maggio,
tappa finale: i concorrenti effettueranno due volte la Prova Speciale “Campofelice di Roccella”, crono che comprende anche il passaggio all’interno del kartodromo di Lascari, poi un solo passaggio su “Piano Battaglia” e “Targa Florio 100”, che li riporterà alle Tribune di Floriopoli, alla volta di Cerda dove le auto passeranno di nuovo in corsa davanti ai vecchi box e alla sede della direzione gara ai tempi della Targa Florio velocità. La tappa prevede un totale di 49 km di prove speciali. Il traguardo della gara sarà presso la Cattedrale Normanna di Cefalù, che tornerà a essere protagonista come in molte edizioni degli anni 80.

Targa Florio Classic
Per le auto storiche non poteva mancare la gara di regolarità, riservata alle vetture costruite fino al 1977, ultimo anno in cui si è corsa la Targa Florio di velocità su strada. Qui la manifestazione ricalcherà il percorso già collaudato lo scorso anno (vedi articolo), con i concorrenti che si contenderanno la vittoria attraverso alcune delle strade più belle e panoramiche della Sicilia, spaziando fino ad Agrigento e alla Valle dei Templi, per concludere la gara nei luoghi del Mito, su alcune strade del Circuito delle Madonie.

Targa Florio Historic Speed
È la novità della manifestazione celebrativa e forse il momento più emozionante di tutte e tre le giornate rievocative: una passerella dinamica riservata alle auto che hanno corso nelle storiche edizioni della Targa Florio. Molte delle vetture più rappresentative, portate in Sicilia direttamente dai musei delle Case e da importanti collezionisti, saranno guidate dagli stessi piloti che un tempo si sono sfidati su queste strade.

Condividi
COMMENTI