News
22 ottobre 2018 | di Gilberto Milano

Touring Superleggera, una piazza per Bianchi Anderloni

Con un raduno di vetture marchiate Touring Superleggera il Comune di Eupilio, in provincia di Como, ha inaugurato una piazza in onore del titolare della famosa Carrozzeria milanese.

Tributo a un cittadino illustre. Con un raduno molto partecipato di vetture marchiate Touring Superleggera il Comune di Eupilio, in provincia di Como, ha inaugurato una piazza intitolata al compianto titolare della famosa Carrozzeria milanese. Un riconoscimento al suo cittadino più famoso era un gesto che la cittadina di Eupilio, ridente località che si affaccia sul Lago di Pusiano (uno dei numerosi laghetti lombardi) doveva da tempo al suo più famoso concittadino. Almeno dal 2003, anno del decesso di Carlo Felice Bianchi Anderloni, figlio di Felice (fondatore della Touring nel 1926) e geniale continuatore dell’opera paterna.

Il sindaco ingegnere omaggia un maestro di stile. C’è voluta l’elezione del nuovo sindaco Alessandro Spinelli, eletto nel 2016, perché questo avvenisse. Spinelli, da bravo ingegnere, ha voluto celebrare un concittadino così famoso e allo stesso tempo ha capito più dei suoi predecessori quanta visibilità internazionale avrebbe portato a Eupilio una simile iniziativa. Detto e fatto: da oggi il mondo sa che questo grazioso paesino di poco più di 2600 abitanti ha ospitato per cinquant’anni uno dei geni dello stile automobilistico made in Italy, creatore di alcune delle vetture più belle mai prodotte (una per tutte la Ferrari 166 Barchetta del 1948) e che forse proprio sulle colline accarezzate dalla brezza lacustre del lago di Pusiano ha trovato ispirazione per molti dei suoi capolavori.

Una vita a Eupilio. Nato a Milano nel 1916, Carlo Felice trascorreva abitualmente a Eupilio i propri week end e le proprie vacanze estive prima di trasferirvisi definitivamente nel 1954, anche per venire incontro ai problemi di asma di cui soffriva il figlio Giovanni (presente alla cerimonia con il fratello Alberto). Vi rimase fino al 7 agosto 2003, giorno della sua scomparsa. A Carlo Felice Bianchi Anderloni è stata dedicata una delle piazze più importanti del Paese, quella antistante la chiesa di Eupilio. Una targa commemorativa è stata collocata anche nell’aiuola centrale che da oggi sarà nota come “Parco Ing. Carlo Felice Bianchi Anderloni, Industriale dell’automobile”.

Una storia fatta di avventure. Come noto, la Touring Superleggera, fondata da Felice Bianchi Anderloni nel 1926, chiuse la sua attività nel 1966 dopo essersi dissanguata nelle spese per la costruzione del moderno stabilimento di Nova Milanese, un investimento effettuato sulla base di grandi promesse da parte dell’Alfa Romeo poi disattese. Una storia ricca di successi conclusasi tristemente che il figlio Giovanni (Conservatore del Registro Internazionale Touring Superleggera) accompagnato dal fratello Alberto, ha ripercorso per intero nella affollatissima conferenza che ha anticipato la cerimonia di inaugurazione. Il tutto mentre fuori, sul piazzale del Comune di Eupilio, facevano bella mostra di sé una cinquantina di vetture marchiate Touring Superleggera provenienti da tutta Europa, scortate da un’altra quindicina di auto storiche portate dai soci di alcuni Club di appassionati della Lombardia.

Condividi
COMMENTI