Club / News
24 ottobre 2013 | di Redazione Ruoteclassiche

Trofeo Milano, settima edizione col botto

Si è svolto il 14 ottobre, con un’importante novità che ci riguarda, il Trofeo Milano organizzato dal Cmae (Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca). L’ormai tradizionale manifestazione, giunta alla sua settima edizione, è partita infatti dalla sede di Editoriale Domus a Rozzano (Milano), la casa editrice di Ruoteclassiche.

Per l’occasione, già da venerdì pomeriggio, quando si sono svolte le prime verifiche tecniche, è stata aperta ai partecipanti la collezione di veicoli storici voluta da Gianni Mazzocchi, editore e fondatore di Quattroruote. I 130 equipaggi partecipanti, il sabato mattina, hanno disputato le prime prove cronometrate e di abilità nei piazzali antistanti la collezione. La lunga carovana, aperta dalla Fiat “AR 59 “dei Carabinieri guidata dal brigadiere Domenico LoFaro ha percorso poi oltre 70 chilometri per raggiungere la secentesca Villa Gromo di Ternengo a Robecco sul Naviglio. Durante il tragitto si sono svolte altre prove cronometrate e di abilità.

Le vetture, tutte di altissimo livello e con una buona partecipazione di modelli degli anni 20, hanno riempito i prati antistanti la villa creando un’atmosfera d’altri tempi. Nel pomeriggio i partecipanti hanno raggiunto la Piazza d’Armi del Castello Sforzesco fra l’entusiasmo del pubblico e, soprattutto, dei bambini presenti. La premiazione è avvenuta durante la cena che si è svolta nella suggestiva cornice del Cortile della Rocchetta. La vittoria assoluta è andata alla Fiat “1200 Cabriolet” del 1959, condotta dall’equipaggio Luigi Guffanti-Ornella Chiaratti, al quale è andato anche il Premio Speciale Ruoteclassiche, messo in palio dalla nostra rivista per l’equipaggio meglio classificato nelle prove che si sono svolte presso la sede dell’Editoriale Domus.

Condividi
COMMENTI