News
20 gennaio 2009 | di Redazione Ruoteclassiche

UNA “FIRST CAR” ALLA CASA BIANCA

Il nuovo inquilino della Casa Bianca si è insediato. La cosiddetta "Bolla" - come i servizi segreti americani chiamano la serie di cerchi difensivi a protezione del presidente - è finalmente pronta in tutte le sue articolazioni.

Una di queste, essenziale durante le parate e I trasferimenti brevi - è ovviamente l'automobile, la "Cadillac One" che lo staff del presidente ha fatto realizzare apposta per Barack Obama in tre esemplari, due dei quali serviranno solo da esca per depistare i malintenzionati. Già però piovono critiche sulla scelta di una "First Car", che non ha nulla di ecologico e si pone quindi nettamente in rotta di collisione con la linea "verde" sposata da Obama in campagna elettorale.

Dal quel poco che è dato sapere, la vettura è, infatti, un mostro divora-benzina che fa 15 km con 3,8 litri, appesantita da una corazzatura da fortezza mobile in acciaio inossidabile, alluminio, titanio e ceramica, in grado di resistere ad autobombe e scariche di mitraglia e coi finestrini spessi la bellezza di 13 cm.

Il resto delle dotazioni è ovviamente top secret, anche se è presumibile che ricalchi - aggiornandoli - i "gadget" dell'auto che l'ha preceduta, la Cadillac "DTS" di George W. Bush: 7000 cm3 di cilindrata, 10 tonnellate di peso, 180 km/h, lamiere spesse 12 cm, radiatore protetto da una lastra d'acciaio temperato antiproiettile, parabrezza e finestrini con vetro multistrato blindato, pneumatici blindati con un'anima di gomma dura, capace di sostenere e far muovere la vettura anche in caso di foratura, abitacolo "isolato" con filtri a prova di gas.

Condividi
COMMENTI