Aste / News
11 aprile 2014 | di Redazione Ruoteclassiche

Un’asta per le auto “dimenticate” e da restaurare

Il sogno di qualsiasi appassionato? Scovare, magari in un vecchio fienile, l'automobile che ha sempre sognato di possedere, in condizioni tali da poterla restaurare senza spendere una fortuna. Un sogno non propriamente alla portata di tutti, data la carenza di fienili e capannoni ancora occupati da gioielli, ma che ha ispirato la casa d'aste britannica Silverstone Auctions nell'organizzazione, sabato 12 aprile, a Birmingham (Inghilterra) di un singolare incanto riservato alle automobili... in stato di ritrovamento.

La maggior parte dei lotti della "Restoration Show Sale" - un centinaio in tutto - è in condizioni di abbandono e proprio per questo le stime d'asta sono decisamente modiche. Si va dai 5 mila euro in su. Con punte anche superiori ai 100 mila euro, com'è stato per una pregiata Lagonda "V12" del 1939, ferma da 13 anni e con 65 mila km percorsi, venduta ancora prima che l'asta avesse inizio.

Quasi tutti i modelli sono inglesi, ma a scorrere il catalogo si può trovare anche qualche chicca italiana come un'inedita Lancia "Flavia Convertibile" Vignale del 1961 personalizzata da Hooper: se siete disposti a chiudere un occhio sul voluminoso (e poco estetico) retro che le è stato disegnato, ve la portate a casa con un esborso compreso tra i 25 e i 30 mila euro.

Condividi
COMMENTI