In edicola / News
04 novembre 2015 | di Redazione Ruoteclassiche

Uno sguardo a Ruoteclassiche di novembre

Un omaggio a un compleanno tondo - ottant'anni - sulla copertina di Ruoteclassiche di novembre, attraverso il primo modello della casa del Giaguaro: la SS Jaguar 100 che Sir Lyons presentò nel 1935 come spider bassa, veloce, filante ma soprattutto lussuosa nelle rifiniture. Fu la prima vettura a esibire il nome Jaguar, dando così la stura a quello che sarebbe diventato nel tempo uno dei marchi più prestigiosi della storia dell'automobile.

E al traguardo delle ottanta primavere della Casa di Coventry è dedicata anche un'ampia retrospettiva "in pillole" di sei pagine, che riporta aneddoti, curiosità e naturalmente modelli che hanno contribuito a creare la leggenda Jaguar.

Ancora una vettura del Giaguaro nella nostra sezione "Pezzi unici", con la presentazione della XJ-S V12 Coupé Rob Beere Racing del 1989, esemplare "muscle" fatto "pompare" da un appassionato in occasione dei quarant'anni del modello. Tra le "Impressioni" occhi puntati sulla Delahaye Type 122A Faux Cabriolet Sicàl del 1933; dopo un oblio di vent'anni, abbiamo scovato, in condizioni quasi da "rottame", una preziosa Alfa Romeo 1900 Cabriolet Pinin Farina del 1953; Il "Test a test" del mese è invece affare familiare tra due Celica dei primi anni Novanta: uan Turbo 4WD Carlos Sainz e una GT Four.

Da non perdere le otto pagine con le quali rendiamo omaggio ai cinquant'anni di un modello iconico di casa Lancia: la Lancia Fulvia Coupé.

Particolarmente ricca - e non poteva essere altrimenti, con gli ultimi fuochi di stagione - la sezione eventi: in ordine di lettura, vi diciamo come sono andati l'Asi Autoshow, l'Alfa Romeo Revival Cup di Imola, il RallyLegend, la Targa Florio Classica e il Raid dell'Etna. Un capitolo a parte meritano i reportage dal Modena Motor Gallery e soprattutto dalla trentaduesima edizione di Auto e Moto d'Epoca di Padova, una kermesse in costante ascesa nei numeri e nel suo respiro internazionale.

"Consigli pratici" e "Tecnica" sono dedicati rispettivamente alla cromatura dei paraurti e alla distribuzione desmodromica; il "Flashback" del mese rende onore ai vent'anni dalla morte di Giancarlo Baghetti nel ricordo della sua unica vittoria in un gara del Mondiale Formula 1, quella del suo esordio nel Gran Premio di Francia del 1961.

Il ricordo di Pier Paolo Pasolini, a quarant'anni dalla sua scomparsa, è affidato a un articolo che svela la sua passione per le Alfa Romeo (ma non solo).

E poi le consuete rubriche di attualità, le aste, la posta dei lettori e il nostro mercato.

Allegato a questo numero i nostri lettori troveranno anche lo Speciale "Tempo", interamente dedicato al rapporto tra orologi e mondo delle corse...

Buona lettura!

Condividi
COMMENTI