Aste / News
26 febbraio 2010 | di Redazione Ruoteclassiche

URAGANO ALL’ASTA, LOTTI KAPUTT

Altro che caldo sole dell'Arizona. Quest'anno vento e acqua l'hanno fatta da padrona e si sono accaniti sul tendone sotto il quale, a Scottsdale, erano custoditi i preziosi lotti che sarebbero stati battuti all'asta di Russo and Steele nel weekend del 27-28 gennaio.

La domenica, il piazzale dov'era stata montata la tensostruttura sembrava un campo di battaglia: i pali di sostegno del tendone si erano abbattuti sulle auto, provocando danni all'80% dei lotti per una cifra stimata di 1,5 milioni di dollari. pompieri e polizia hanno vietato l'accesso all'area per due giorni, limitandolo ai soli proprietari delle vetture danneggiate e allo staff della Casa d'aste.

Una rara Plymouth "Superbird" con cambio manuale ha avuto la carrozzeria danneggiata e i vetri spaccati; è andata meglio a una Hudson "Hornet" (per intenderci, il giudice Doc del film "Cars"), che se l'è cavata con un'ammaccatura sul tetto, mentre diversi esemplari hanno avuto i parabrezza sfondati e le carrozzerie seriamente danneggiate.

Illesa, invece, una Ferrari "250 GT Cabriolet" Pininfarina seconda serie (aggiudicata per 797.500 dollari). Intonso, ma invenduto, anche l'altro pezzo forte dell'asta: l'unica Tucker convertibile costruita (erano stati offerti 675.000 dollari, ritenuti insufficienti).

Condividi
COMMENTI