Eventi
24 aprile 2019 | di Laura Ferriccioli

Villa d’Este, tra un mese al via l’edizione dei 90 anni

Venerdì 24 maggio si alzerà il sipario sul Concorso d'Eleganza Villa d'Este, considerato il numero uno al mondo, che quest'anno spegnerà novanta candeline. Ecco le categorie.

Quando è nato, nel lontano 1929, il Concorso d'Eleganza Villa d'Este era l'occasione per presentare le nuove automobili. Per questo, oltre a eleggere la più bella fra una cinquantina di vetture storiche di grande rarità e prestigio da tutto il mondo, mantiene sempre un varco aperto sul futuro con una sezione speciale di Concept Car e Prototipi in gara ogni anno. Dal 2005 l’evento, ritenuto dagli esperti il più importante concorso d'eleganza in assoluto, è organizzato da BMW Group Classic e dal Grand Hotel Villa d'Este di Cernobbio, sul Lago di Como, dove in parte si svolge (con la giornata di domenica nella confinante Villa Erba).

Novant'anni per due. La première del Concorso è avvenuta nello stesso anno in cui è stata lanciata la BMW 3/15 PS, la prima automobile di serie della casa bavarese. Perciò il novantesimo anniversario che ricorre quest'anno è doppio, ed è riunito nel tema dell'edizione “The Symphony of Engines - 90 Years of the Concorso d’Eleganza Villa d’Este & BMW Automobiles” (“La sinfonia dei motori - 90 anni del Concorso d'Eleganza di Villa d'Este e BMW Automobiles”).

Il sound conta. Dal 24 al 26 maggio a Cernobbio saranno protagoniste auto favolose, prodotte tra gli anni Venti e gli Ottanta, che concorreranno per aggiudicarsi il favore della giuria presieduta dal designer Lorenzo Ramaciotti. Quest'anno, in linea con il tema dell'evento, si andrà dai veicoli prebellici alle auto delle stelle della musica del passato più recente. Come sempre, le vetture saranno in gara anche per la Coppa d'Oro Villa d'Este, assegnata tramite referendum nei meravigliosi giardini del Grand Hotel tra il pubblico di sabato. Oltre che per l'unicità e l'armonia del loro aspetto, verranno giudicate per il fascino del loro sound.

Le categorie. Anche per questa edizione, la competizione per le storiche si divide in otto classi di premi. Eccole: “Goodbye Roaring Twenties”, che celebra la nascita del Concorso; “Fast Forward”, per rappresentare un quarto di secolo di progresso; “Small and perfectly formed: L'arte della carrozzeria in piccole dimensioni; “A new Dawn: Nell'era del Rock ’n’ Roll”; “Swinging Sixties: Il limite è il cielo”; “Baby You Can Drive My Car: Le auto delle star della musica”; “Speeding Against the Clock: Le leggende dell'endurance”; “Daring to Dream: Concetti che hanno scosso il motorismo”.

Moto in prima linea. Sei, come di consueto, le classi del Concorso di Motociclette: “Still in Action”, con moto ultra centenarie; “Sound and Style: Le nuove motociclette del 1929”,; “Promenade Percy: Il vestiario dell'uomo sportivo”; “50 Years Ago: Anticipatori di tendenze per i successi del futuro” e “Two-Wheeled Guards: Per proteggere e per essere utili”. Infine, “Concept Bikes”, con nuovi concetti di design e prototipi sia di marchi famosi, sia di progettisti indipendenti.I biglietti di ingresso e le informazioni per i visitatori sono reperibili sul sito web dell'evento.

Condividi
COMMENTI