Winter Marathon, vincono Barcella-Ghidotti - Ruoteclassiche
Regolarità
24 January 2023 | di Redazione Ruoteclassiche

Winter Marathon, vincono Barcella-Ghidotti

Conclusa a Madonna di Campiglio la 35° edizione della Winter Marathon: primo l’equipaggio Guido Barcella e Ombretta Ghidotti su Fiat 508 C

Si è conclusa a Madonna di Campiglio la 35° edizione della Winter Marathon: tanta neve, freddo polare, sette Fiat 508 C tra le prime dieci classificate. Primo al traguardo l’equipaggio Guido Barcella e Ombretta Ghidotti a bordo della Fiat 508 C numero 12 del 1938 della scuderia 0-30 Squadra Corse. Nella prima tappa disputata giovedì sera, il duo Barcella-Ghidotti era in settima posizione, ma ha dato il meglio nella seconda e più impegnativa frazione di venerdì conquistando infine il secondo personale successo nella manifestazione,dopo quello ottenuto nel 2019.

Il podio. A completare il podio due coppie bresciane composte entrambe da padre e figlio:Fabio e Marco Salvinelli su Fiat 508 C del 1938 (numero 10), nuovamente a podio dopo il terzo posto del 2021, e Lorenzo e Mario Turelli su Lancia Aprilia del 1937 (numero 7, Scuderia Brescia Corse) per la prima volta tra i migliori della Winter Marathon.

Neve e freddo. Questa edizione della Winter Marathon è stata caratterizzata da una colossale nevicata nella serata di giovedì e, di nuovo, nel tappone di venerdì su tutti i passi dolomitici più caratteristici (Gardena e Pordoi in particolare). C’è stato anche un gran freddo, visto che sulla cima del Passo Pordoi la temperatura è precipitata a meno 12. Ma tutto è filato via liscio, si sono disputate tutte le prove (solo due sono state annullate a causa del malfunzionamento di un’apparecchiatura dei cronometristi). È mancato poi il consueto appuntamento sul laghetto ghiacciato di Madonna di Campiglio: ragioni di sicurezza hanno imposto l’alt.

Gli altri in classifica. Al primo posto fra gli equipaggi tutti stranieri gli inglesi Massimiliano e Edoardo Ottochian su Austin Mini Cooper S Mk I del 1960, che bissano il risultato del 2022 mentre fra le Scuderie il successo è andato alla Franciacorta Motori, che ha preceduto, nell’ordine, Brescia Corse e 0-30 Squadra Corse. Il primato nella classifica riservata agli equipaggi under 30 è dell’equipaggio Barcella-Vecchi, ottavi assoluti su Porsche 356 C Coupé del 1963, mentre il primo equipaggio femminile è quello formato da Emanuela Cinelli e Loretta Stofler su Innocenti Mini Cooper Mk I del 1969. Primo team nella speciale graduatoria della Prove di Media è quello composto dai piacentini Pighi-Callegari su Porsche 356 B Roadster del 1961 con il numero 28 sulle fiancate.

Valsecchi-Meda. Terminata con un verdetto netto la sfida-nella-sfida fra i due amici e commentatori di Sky Sport Davide Valsecchi e Guido Meda: a spuntarla è stato il primo, navigato da Gabriele Ricco su Lancia Fulvia Coupé Rallye 1.3 HF del 1968, che è arrivato 56° assoluto, anticipando il collega, navigato da Stefano Valsecchi, che ha invece chiuso all’86° posto su Alfa Romeo 1750 Berlina del 1970.

Condividi

Bacheca

COMMENTI