WinteRace 2021: la Super Classica riparte da otto - Ruoteclassiche
Regolarità
22 February 2021 | di Giancarlo Gnepo Kla

WinteRace 2021: la Super Classica riparte da otto

L’ottava edizione della WinteRace è in programma a Cortina d’Ampezzo (BL) dal 4 al 6 marzo. Ecco il programma e tutti i dettagli dell’evento, uno dei più glamour della stagione sportiva 2021.

Mancano meno di due settimane all’attesissima WinteRace, la Super Classica AciSport, che nel 2021 giunge alla sua ottava edizione. La manifestazione è accompagnata da una serie di novità, a partire dalla curiosa ricorrenza del numero otto. Questa cifra, simbolo dell’equilibrio e dell’infinito, in diverse culture è anche foriera di buoni auspici. Ritroviamo l’otto nel totale degli equipaggi composti da padre e figlio, ma anche nel numero dei passi dolomitici che i regolaristi dovranno valicare tra una località storica e l’altra.
Alla WinteRace 2021 parteciperanno i 50 equipaggi, già iscritti all’edizione 2020, tutti a bordo di vetture costruite entro il 1976. In parallelo, si terrà anche la quinta edizione della Porsche WinteRace, riservata alle cavalline di Zuffenhausen “moderne” e dedicata modelli prodotti a partire dal 1977. Sono attese 20 vetture, che partiranno in coda alle auto storiche con una classifica e premi dedicati.

Il percorso. La gara si snoderà lungo un tracciato di 400 chilometri da coprire in due tappe da 200 chilometri ciascuna. I regolaristi si sfideranno percorrendo otto passi alpini ad un’altitudine di oltre 2.000 metri, attraversando i comuni di Arabba, Corvara, Dobiacco e Siror, sede del più antico mercatino natalizio del Trentino. Nell’evento sono previste 66 prove cronometrate, più sei prove di media e sei rilevamenti segreti per un totale di 78 rilevamenti. La manifestazione si svolgerà con il patrocinio del Comune di Cortina d’Ampezzo, del Comune di Primiero (San Martino di Castrozza) e dell'ACI di Treviso.
Un cronografo della prestigiosa casa d’alta orologeria “Girard Perregaux”, il premio più prestigioso, verrà messo in palio ed assegnato al miglior equipaggio.

Arrivi separati.
Giovedì 4 marzo, si svolgeranno le verifiche tecniche, mentre il via è previsto venerdì 5 marzo. Le auto partiranno alle ore 9.00 da Corso Italia a Cortina d’Ampezzo alla volta del Passo Giau. Dopo aver superato le prove a Pian di Salesei, gli equipaggi proseguiranno verso Arabba. Un’altra sfida è rapprensentata dall’attraversamento del Passo Sella, a cui seguirà poi la sosta per il pranzo a Colfosco presso l’hotel “Kolfuschgerhof”. La gara proseguirà nel pomeriggio verso Corvara e San Vigilio di Marebbe. Dopo aver superato il Passo Furcia le vetture giungeranno a Dobbiaco, qui è prevista anche una breve sosta caffè, poi di nuovo in corsa sul Passo Cimabanche. Alle 16.15 circa è previsto l’arrivo della prima vettura in Corso Italia a Cortina D’Ampezzo, dove le auto verranno presentate dalla giornalista del Corriere della Sera Savina Confaloni. L'arrivo degli equipaggi della Porsche WinteRace è previsto invece presso il Grand Hotel Savoia.

Gran finale. Sabato 6 marzo gli equipaggi ripartiranno alle 9.00 da Corso Italia per dirigersi verso il Passo Falzarego. Le vetture affronteranno le prove a Rucavà e Falcade, valicando il passo Rolle (il secondo della mattinata), per arrivare a San Martino di Castrozza e proseguendo per il suggestivo villaggio di Siror. A Fiera di Primiero è prevista una sosta nel centro della città con la calorosa accoglienza dei figuranti in costume tradizionale. Nel pomeriggio, le vetture dovranno attraversare il Passo Cereda per dirigersi verso Gosaldo e Agordo. Al termine delle prove sul lungo lago di Alleghe, le vetture transiteranno nuovamente per il Giau concludendo la gara a Cortina d’Ampezzo in Corso Italia alle ore 17.00.

La WinteRace piace agli stranieri. Rossella Labate, organizzatrice della manifestazione, dichiara: “Quest’edizione vedrà competere auto di grande prestigio, in gara sono attese sette vetture anteguerra, realizzate tra il 1929 e il 1939, così come sarà presente la Triumph TR3A guidata da Marcello Mastroianni nel capolavoro di Fellini ‘La Dolce Vita’ ”.Il driver in gara sarà l’attuale proprietario, l’ex senatore Filippo Berselli. Molti gli equipaggi stranieri, che arrivano da Svizzera, Austria, Lussemburgo e Olanda. Interessante notare che l’età media dei partecipanti si sta abbassando, conclude Labate: “molti driver hanno meno di 40 anni”.

Le auto in gara. La vettura più anziana è l’Alfa Romeo 6C 1500 SS del 1929 dell’equipaggio Gennaro-Giacomello. Immancabili le Lancia Aprilia, tra cui quella del 1937 dell’equipaggio Sisti-Gualandi, vincitore delle ultime edizioni. Con loro, gli esemplari del 1938 di Giuliano Canè e del 1939 di Fontanella-Covelli: tutti e tre vincitori di due WinteRace nelle manifestazioni precedenti.
Sono due anche le Fiat 508 C, entrambe del 1937, seguite da una 508 S del 1935. In gara anche una elegante Ferrari 330 GTC (3967 cc) del 1967 appartenete al collezionista Pierluigi Boglioli, che partecipa per la prima volta alla WinteRace.
Tra le concorrenti c’è poi l’iconica utilitaria della DDR, la piccola Trabant 601 S del 1964, che sarà guidata dalla proprietaria Daniela Pongiluppi in coppia con Mario Orsolin.
Un’altra protagonista del grande schermo è la FIAT 130 Coupè del 1975 utilizzata nel film “Torino centrale del vizio” del 1979. Alla guida, Simone Bertolero, l’organizzatore del Concorso d’Eleganza “Poltu Quatu Classic” in Costa Smeralda il prossimo luglio e partner della WinteRace 2021.

Apripista futuristica. Tra le “chicche”, la concept car elettrica “Vision 2030”, un hyper SUV sviluppato da Fabrizio Giugiaro. L’auto è stata presentata alla stampa mondiale in live streaming il 5 marzo 2020, dopo l’annullamento del Salone dell’Auto di Ginevra ed è stata esposta a luglio in Sardegna durante il concorso dinamico di eleganza Poltu Quatu Classic 2020.
Lo scorso settembre ha preso parte all’evento SOC (Super Car Owner Circle) a Gstaad (CH). La Vision 2030 ha partecipato anche come vettura apripista della 1000 Miglia Green 2020, percorrendo oltre 2000 km. Alla WinteRace, il prototipo torna ad essere apripista dell’evento e sarà guidato da Fabrizio Giugiaro in persona, affiancato dall’amico e tenore di fama internazionale Vittorio Grigolo.

Contatti. Tutti gli aggiornamenti in tempo reale sono consultabili sul sito e per qualsiasi altra informazione, potete inviare una e-mail all’indirizzo all'ufficio stampa dell'organizzazione: katia.cilia@katiacomunicazione.it

Condividi
COMMENTI