“Copertina d’autore”, ecco Walter De Silva (la videointervista)

E’ stato l’ultimo dirigente assunto dall’Alfa Romeo prima della gestione Fiat. Nella Casa del Biscione ha trascorso 13 anni, dal 1986 al 1999; poi è passato alla corte di Audi e di Volkswagen. Oggi Walter De Silva, Premio Compasso d’Oro nel 2011, continua a occuparsi di design, ma ha lasciato il mondo dell’automobile.

A noi di Ruoteclassiche ha rilasciato questa lunga intervista (che compare in forma scritta anche sul numero di marzo). L’occasione è stata la terza “Copertina d’autore”, con la quale la nostra testata intende festeggiare assieme ai lettori il suo trentennale. Dopo Aldo Brovarone (gennaio) e Chris Bangle (febbraio), è toccato appunto a Walter De Silva cimentarsi con il tema dei nostri trent’anni proponendoci una “Controcopertina” personale e originale.

Il risultato lo avete sotto gli occhi: è il frontale dell’Alfa Romeo 156, senz’altro una delle auto-capolavoro del car designer lombardo. Riproponendocela, De Silva ricorda e rimarca il suo amore per l’Alfa Romeo con queste parole: “L’Alfa è stata la mia fidanzata, il mio grande amore, poi mi sono sposato con Volkswagen. E alla Volkswagen ho capito una cosa fondamentale: non esisterà mai un designer, un creativo, se non esiste un principe che crede in lui“.

Le altre videointerviste ai car designer delle nostre “Copertine d’autore”: Aldo Brovarone e Chris Bangle.

partecipa alla conversazione

“Copertina d’autore”, ecco Walter De Silva (la videointervista)

1 DI 2