Addio a Patrick Tambay, pilota gentiluomo - Ruoteclassiche
News
05 December 2022 | di Redazione Ruoteclassiche

Addio a Patrick Tambay, pilota gentiluomo

Si è spento a Parigi a 73 anni Patrick Tambay, francese, ex pilota di Formula 1 degli anni 70 e 80. Per due anni corse in Ferrari. Nel giugno 1982 sostituì Gilles Villeneuve, scomparso il mese prima a Zolder

Patrick Tambay lottava da anni contro il Parkinson. Il 4 dicembre 2022 si è arreso alla malattia, come ha comunicato la famiglia. Ha corso per dieci anni in Formula 1, arrivò in Ferrari nel 1982 per sostituire Gilles Villeneuve, scomparso a maggio a Zolder; ha corso anche per McLaren Renault. In tutto ha partecipato a 114 GP, ne ha vinti due proprio con la Ferrari (Germania 1982 con dedica all’amico Villeneuve e San Marino a Imola nel 1983), e ha conquistato 4 secondi e 5 terzi posti.

L’omaggio di Maranello e della F.1. La Ferrari ha ricordato Patrick Tambay: “Siamo tutti veramente rattristati dalla notizia della scomparsa di Patrick Tambay. È stato uno dei veri protagonisti degli anni 80 vincendo due gare con la Scuderia e contribuendo alla conquista del titolo Costruttori nel 1982 e nel 1983”. Anche Stefano Domenicali, presidente della F.1, ha voluto onorare la memoria del pilota francese: “Sono rattristato dalla notizia della scomparsa di Patrick Tambay. È stato un grande talento e ambasciatore della Formula 1 nel corso della sua vita. Mancherà moltissimo a tutti noi, i nostri pensieri e le nostre preghiere sono con la sua famiglia e i suoi amici in questo triste momento”. Affettuosi ricordi via social anche dal team McLaren per cui lavorò nel 1978-1979; da Carlos Sainz, da Lapo Elkann, mentre l’account dei fan di Michael Schumacher ha postato un’immagine dei due campioni insieme davanti alla Ferrari 126 C3 del francese (solo con queste parole “Michael and Patrick Tambay”),

Le corse. Patrick Tambay era nato a Parigi il 25 giugno 1949, esordì in F.1 nel 1977 con la Ensign Ford e il team Theodore; nel 1978 passò alla McLaren e nel 1982 fu chiamato in Ferrari per sostituire Gilles Villeneuve accanto all'altro francese, Didier Pironi. Dopo due stagioni lasciò Maranello per la Renault, dove però non ottenne grandi risultati. Il pilota francese ha partecipato anche alla 24 Ore di Le Mans e alla Parigi-Dakar. Finita la carriera nel motorsport è stato commentatore per la televisione. Per i suoi modi garbati e per la sua eleganza è stato definito il “pilota gentiluomo”.

Condividi

Bacheca

COMMENTI