Eventi / News
26 maggio 2017 | di Redazione Ruoteclassiche

Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2017: tutte le concorrenti

Dal 26 al 28 maggio 51 auto storiche e 40 moto si contenderanno i riconoscimenti del più esclusivo evento al mondo dedicato alle due e alle quattro ruote. Da non perdere l’appuntamento di domenica dove anche il pubblico è chiamato a esprimere il proprio giudizio. Ecco tutte le auto da votare

Per tre giorni a partire da oggi Cernobbio diventa l’ombelico del mondo degli appassionati di auto e di moto storiche: nello splendido scenario del Grand Hotel Villa d’Este si tiene quello che ormai viene definito il più esclusivo Concorso di eleganza tra tutti quelli in calendario nell’anno. Cinquantuno le auto d’epoca e 40 le moto che si contenderanno i trofei in palio (clicca qui per vedere tutte le partecipanti).

Il tema prescelto per questa edizione è il viaggio, inteso nelle sue diverse epoche. Il motto è infatti "Around the World in 80 Days – Voyage through an Era of Records”: un giro del mondo ispirato a quei temerari del 19° che ancora prima dell’avvento dell’auto si erano cimentati in questa impresa con i mezzi disponibili all’epoca. È questo spirito che ha ispirato la selezione delle auto di questa edizione del Concorso che dal 1999 è patrocinato dal Bmw Group Classic.

Quanto ai numeri, i modelli in gara dispongono di motori da uno a dodici cilindri e da 1,5 a 450 CV. I proprietari delle 51 automobili provengono da 16 Paesi differenti, con la maggior parte (12) in arrivo dagli Stati Uniti. I marchi presenti sono 30, prodotti in sette Paesi. Ferrari è il marchio con il maggior numero di candidate (7).

Le 51 vetture in concorso sono state divise in otto categorie (le 40 moto in cinque). Qui di seguito la loro composizione:
Classe A. “Demoni della velocità: pionieri dell'endurance nell'Età dell'Oro”
Una delle Classi più interessanti dal punto di vista storico, con vetture che richiamano le prime competizioni di lunga durata. Tra loro, due auto da corsa che nel 1930 si erano già confrontate in occasione della gara inglese Brooklands in Weybridge, Surrey: la francese Ballot 3/8 LC del 1920 e la Bentley 4 ½ litri del 1929.

Classe B. “Viaggiare con stile: il giro del mondo in 40 anni”
È la classe riservata alle automobili lussuose e opulente del periodo prebellico.

Classe C. “Arrivederci jazz, benvenuta radio: a tutta velocità negli anni Trenta
Sono le auto segnate dal trionfo dell'autoradio all’inizio degli anni ’30, con cambi di velocità multipli, linee aerodinamiche e motori a compressione.

Classe D. “Più veloci, silenziose, affusolate: eroine nell'era del jet”
Siamo auto sportive del secondo dopoguerra, con solo dotate di motori ad alte prestazioni, ma anche con carrozzerie realizzate su misura.

Classe E. “Il Grand Tour continua: i successivi 40 anni”
Le grandi vetture di lusso dal 1945 in poi. Anche in questo caso sono presenti numerosi modelli speciali e pezzi unici.

Classe F. “Veloci e appariscenti: i giocattoli dei playboy”
È l'epoca dei bolidi dell'alta società: vetture non solo pratiche, ma anche molto belle. In genere si tratta di auto da corsa omologate per viaggiare anche su strada.

Classe G. “Supergioiello: i giocattolini dei big boy
Ovvero, la dimostrazione che esclusività di un'auto sportiva non dipende solo dal numero di cilindri, dalla cilindrata e dalla potenza.

Classe H. “All'insegna della velocità: sfrecciando attraverso i decenni”
L’importanza dell'aerodinamica negli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta, quando l'unica cosa importante era vincere la gara.

Le cinque classi di motociclette
Per la prima volta saranno presenti anche dei prototipi. Le classi prescelte per il concorso di bellezza consentiranno ai visitatori di ripercorrere alcune tappe importanti della storia dell'evoluzione della moto. 35 i marchi in gara: 25 italiani. Dodici di questi marchi sono tuttora produttori di motociclette.

Classe A. “Sogni e avventure – Motociclette degli anni Venti e Trenta per il Grande Viaggio”
Le moto per lunghi percorsi. Da non perdere la belga "Gillet Tour du Monde", che nel 1926 è stata la prima motocicletta a fare il giro del mondo.

Classe B. “Le alternative – Gli scooter degli anni Cinquanta che non provengono dai leader di mercato”
Gli inizi del boom dello scooter, a partire dal 1946. Il gruppo produttore di velivoli Piaggio lancia sul mercato la "Vespa", imitata da molte aziende che propongono vari design.

Classe C. “Le originali – La Street Scrambler anni Sessanta dal Giappone”
Sono soprattutto i designer giapponesi a progettare lo stile "Scrambler", con scarico e manubrio alti. Un trend che dura ancora oggi, in un segmento unico per le due ruote.

Classe D. “Made in Europe – Le Four degli anni Settanta con un nuovo look”
Le quattro cilindri si trasformano da tourer a moto da corsa.

Classe E. “Il design della motocicletta – Nuove concept bike e prototipi”
Concept Bike uniche realizzate da studi di design.

Esibizione speciale. Sogni di gioventù – La sportiva da 50cc nell'Italia degli anni Sessanta e Settanta.
Le moto da 50 cc di cilindrata, 1,5 CV e velocità massima di 40 km/h che hanno entusiasmato i teenager degli anni Sessanta e Settanta. Il design di questa classe si ispira al Motorsport.

Il programma di domenica
È il giorno dedicato al pubblico. Le 51 automobili e le 40 motociclette in gara saranno presentate davanti alla grande tribuna allestita nel giardino di Villa Erba, dove saranno premiati i vincitori delle varie classi. I premi del Concorso d’Eleganza saranno assegnati anche in base al voto del pubblico.
Orario d’apertura:
09.30 – 14.30

Referendum Pubblico per il “Trofeo BMW Group Italia”, il “Trofeo BMW Group Ragazzi” per le vetture d’epoca e il “Concorso d’Eleganza Design Award” per Concept Car e Prototipi.
11.00 – 12.00
Si svolgerà il Concorso di Motociclette che con la presentazione dei vincitori di quest’anno, avrà il suo culmine nella cerimonia di premiazione.
14.30 – 17.30
Cerimonia di premiazione per i vincitori di ciascuna classe delle vetture d’epoca e Concept Car. La cerimonia di premiazione sarà seguita dalla parata di tutte le vetture d’epoca che hanno preso parte al Concorso d’Eleganza sfilando davanti alla giuria e al pubblico. Per altre informazioni clicca qui.

G.M.

Condividi
COMMENTI