Alfa Revival Cup: Petrone-Barri vincono in rimonta al Red Bull Ring - Ruoteclassiche
Cerca
News
12/06/2024 | di Redazione Ruoteclassiche
Alfa Revival Cup: Petrone-Barri vincono in rimonta al Red Bull Ring
Gli alfieri dell'OKP Alfa Delta Racing team portano a casa pole position e prima vittoria su GTAm sul prestigioso e veloce circuito austriaco. Perfetti e Bertinelli completano il podio del Round 2 del campionato
12/06/2024 | di Redazione Ruoteclassiche

Dopo l’apertura della stagione a Vallelunga, l'Alfa Revival Cup si è spostata al Red Bull Ring, portando nel circuito austriaco ben 25 Alfa Romeo. Una gara avvincente, combattuta, ricca di sorpassi e colpi di scena, nelle quale la coppia Petrone-Barri di OKP Alfa Delta Racing Team ha realizzato la pole e ha portato a casa la prima vittoria al volante della GTAm, dopo una bella rimonta nel finale. Daniele Perfetti di OKP Alfa Delta Racing Team e Davide Bertinelli confermano i due brillanti piazzamenti a podio. Firma il giro veloce la coppia Ben-Babini della Scuderia Clemente Biondetti.

Non piove. La gara di un’ora alla domenica scatta sotto un cielo grigio, ma che non promette pioggia. Alla partenza Daniele Perfetti, dalla seconda fila, conquista la testa inseguito da Petrone, che lascerà il volante al cambio pilota a Barri, e da Davide Bertinelli. Al giro numero due Petrone si trova al secondo posto, ma la GTAm si gira in curva 1, quella dedicata a Niki Lauda, perdendo quattro posizioni e ripartendo dietro la GTAm della coppia Caponi-Sabatini del Jolly Car Squadra Corse. All’inizio del settimo giro, Davide Bertinelli, che nel frattempo era salito al secondo posto, entra deciso su Daniele Perfetti e si porta al comando. Perfetti non si rassegna e ha la sua occasione quando al nono giro Bertinelli perde il controllo della sua GTAm in curva 10, si gira per poi ripartire subito. Ma Perfetti è ormai tornato leader della corsa. Pochi attimi dopo un episodio che condiziona la gara: la GTAm numero 100 dell’equipaggio padre-figlio Körber di OKP Alfa Delta Racing Team, fino a quel momento nelle posizioni di testa, esce alla curva 6, finendo nella ghiaia. Bandiera gialla e Safety Car, che resta in pista per cinque giri.

Si va! Alla bandiera verde lo schieramento si è ricompattato e anche Körber ha potuto riprendere la pista. Al primo posto è salito Stefano Roversi della Scuderia Bologna Corse che, dopo essere stato a lungo terzo, riesce a prendere il comando. Alle sue spalle Caponi-Sabatini, seguiti da Bortolami-Ondrak di OKP Alfa Delta Racing Team e Daniele Perfetti. Tutto da rifare. Nell’ultima parte di gara il gruppo di testa perde la coppia Raimondi-Barbolini Cionini del team Circolo della Biella, costretta a una sosta al box per un guasto, poi risolto. Finale caldissimo: la vettura di Petrone-Barri è ormai a soli due secondi da Perfetti. Al venticinquesimo giro arriva il sorpasso di Barri, al volante nella seconda parte di gara, che vola al primo posto. Bertinelli è terzo.

Bottino pieno. Dopo ben 31 passaggi, la bandiera scacchi del Red Bull Ring incorona Petrone e Barri, che si portano a casa pole e vittoria, la prima al volante della GTAm. Al secondo posto Perfetti e al terzo Bertinelli. Finisce al quinto posto, dietro Laber-Stojetz di OKP Alfa Delta Racing Team, la coppia Ben-Babini, che segna il giro veloce in 1:51.208.

Tutti i primi. Per quanto riguarda le classi, questi i vincitori: Classe F TC 1600: Francesco Pantaleo - Antonio Crescenti, Carrera Team, Giulia Sprint GTA; Classe G1 TC 1600: Christian Bonnet, Scuderia del Grifone, Giulia Sprint GT; Classe G2 TC 2000: Emilio Petrone – Giacomo Barri, OKP Alfa Delta Racing Team, GTAm; Classe H1 T 2000: Fausto Amendolagine, Capannone Garage, GT Veloce 2000; Classe H1 TC 1600: Marco Milla, Capannone Garage, Giulia Super; Classe I GR.5 1600: Marco Guerra - Emanuele Benedini, Carrera Team, Giulia Sprint GTA. Ora, appuntamento a Magione (PG) il 27 e 28 luglio per il Round 3.

COMMENTI
In edicola
Segui la passione
Luglio 2024
In copertina su Ruoteclassiche di luglio la Mercedes 710 SS con cui abbiamo partecipato alla 1000 Miglia. I 50 anni della VW Golf e della Scirocco raccontati da Giugiaro, le origini del turbocompressore, il confronto tra la Fiat 600 D Multipla e la sua versione Taxi e un ricordo del progettista Carlo Chiti a cent'anni dalla nascita. Allegato a Ruoteclassiche, l'ultimo volume della collana Icone, dedicato alle supercar, oppure il fascicolo sui 110 anni della Maserati. Ve li consigliamo entrambi
Scopri di più >