Alfa Romeo

Eventi
10 luglio 2018

L'Alfa Romeo scalda i motori per il Goodwood Festival of Speed

Protagoniste assolute della venticinquesima edizione del Goodwood Festival of Speed, che andrà in scena dal 12 al 15 luglio nel West Sussex (Inghilterra), due prestigiose Alfa Romeo appartenenti alla collezione di FCA Heritage. L'Alfa Romeo sbarca in forze. Il celebre circuito di Goodwood, dove ogni anno i Costruttori automobilistici di mezzo mondo approdano per mettere in pista i loro veicoli storici più rappresentativi, sarà il palcoscenico d'eccezione per due Alfa Romeo da leggenda, la 1900 Sport Spider e la 1750 GT Am. Allo stand del Biscione non mancheranno poi la Stelvio Quadrifoglio, che fa il suo debutto sul mercato inglese, la showcar del Team Alfa Romeo Sauber F1 e la Giulia e la Stelvio in allestimento Nring. Appuntamento con la storia. A Goodwood sono attese oltre seicento automobili e motociclette d'epoca: un appuntamento davvero unico nel panorama degli eventi internazionali di settore a cui ogni appassionato che si rispetti non intende certo mancare. A rappresentare i colori del motorsport d'antan...
Alberto Amedeo Isidoro
Auto
04 luglio 2018

Gran Sport Quattroruote, un'Alfa Romeo da copertina

L'Alfa Romeo Gran Sport Quattroruote nasce alla metà degli anni Sessanta da un'idea di Gianni Mazzocchi, storico direttore ed editore della rivista Quattroruote. L'obbiettivo è rinverdire i fasti di una delle Alfa Romeo più iconiche degli anni Trenta, la 6C 1750 GS Raffinata, scattante e griffata: nel 1966 la Gran Sport Quattroruote-Zagato, al prezzo di 2.360.000 lire, si posiziona tra la nuovissima "Duetto" (leggermente più economica) e la Giulia Sprint GTC.  Il guizzo di un editore visionario. Il primo prototipo della vettura vede la luce già il 17 aprile 1965 al Saloncino dei Carrozzieri di Torino; l'idea di far rivivere la spider bella e vincente che aveva dominato la scena 34 anni prima nasce ai piani alti della redazione di Quattroruote, all'epoca nel cuore di Milano, in via Monte di Pietà. L'editore e direttore Gianni Mazzocchi ha le idee chiare: produrre una vettura esclusiva, destinata a un ristretto pubblico di appassionati e in grado di regalare emozioni d'altri tempi. Classica...
Alberto Amedeo Isidoro
Eventi
27 giugno 2018

Alfa Romeo, cala il sipario sul secondo raduno "mondiale" di Arna

Un piccolo gruppo di Alfa Romeo Arna ha dato vita al secondo Raduno Mondiale dedicato a una delle automobili più sfortunate di sempre. Prodotta in collaborazione con la Nissan, era basata sulla meccanica dell’Alfasud: dei 200.000 esemplari previsti, tra il 1983 e il 1986 ne furono prodotti circa 60.000. Nove esemplari rigorosamente originali dell’utilitaria del Biscione, in perfetto stato di meccanica e carrozzeria, si sono dati appuntamento la scorsa domenica 24 giugno alla sede dell’Alfa Blue Team (uno dei più importanti musei privati intitolati al marchio milanese) alle porte di Milano: presenti la versione base L, la più accessoriata SL e la sportiva TI). Brutto anatroccolo. Dopo una conferenza introduttiva intitolata “Guida al Lancio Arna” tenuta dallo scrittore e storico Fabio Morlacchi, che ha ripercorso la strategia di Marketing dell’Alfa Romeo al debutto di questo modello sui listini italiani (soffermandosi  sulle strategie e le precise indicazioni - alcune oggi ravvisabili come eufemisticamente fantasiose – dirette alla forza di vendita per...
Alvise-Marco Seno
News
25 giugno 2018

Vernasca Silver Flag, l'Alfa Romeo scalda i motori per l'edizione n. 23

Neanche il tempo di spegnere le candeline sulla torta e l'Alfa Romeo, che ha festeggiato ieri 108 anni di storia, scalda i motori per la ventitreesima edizione della Vernasca Silver Flag. Cronoscalata da leggenda. La rievocazione storica della cronoscalata Castell'Arquato - Vernasca, che andò in scena dal 1953 al 1972, è tra gli eventi dedicati al motorismo storico sportivo più apprezzati in Italia. La formula di "concorso dinamico di conservazione e restauro", spiegano gli organizzatori, permette di godersi lo spettacolo offerto dalle vetture in gara su strade chiuse al traffico: si va dai modelli delle origini fino a quelli dei primi anni 70. Alfa superstar. FCA Heritage conferma anche quest'anno la sua presenza, schierando ai nastri di partenza un'Alfa Romeo speciale. Affidata alle mani esperte del pilota Arturo Merzario a rappresentare i colori della Casa milanese sarà la 1900 Sport Spider. Reduce dal bagno di folla alla Mille Miglia, dove è stata portata in gara da Guy Berryman, il bassista...
Redazione Ruoteclassiche
News
24 giugno 2018

Buon compleanno, Alfa!

L’A.L.F.A. (Anonima Lombarda Fabbrica Automobili) nasce il 24 giugno del 1910, esattamente 108 anni fa. Una storia ultracentenaria segnata da trionfi e fallimenti, vissuta sempre di corsa e alla ricerca dell’eccellenza. Nelle corse e sulle strade di ogni giorno. Raccontami una favola. Quella delle automobili rosse e veloci che fanno battere il cuore. “L’Alfa Romeo”, ebbe a dire l’ingenger Orazio Satta, uno dei suoi uomini più illustri a cavallo degli anni 30 e 70, “non è una semplice fabbrica di automobili. È una specie di malattia, l'entusiasmo per un mezzo di trasporto”. Impossibile non essere d’accordo: che si sia alfisti o meno, bisogna riconoscere che, oggi come allora, le vetture della Casa milanese esercitano e continueranno a esercitare un fascino unico e molto difficile da spiegare. Macchine e uomini entrati nella leggenda. Se c’è chi si emoziona come un bambino – e sono in tantissimi – quando un’Alfa del passato scende in pista o, semplicemente, passeggia per la strada, un...
Alberto Amedeo Isidoro
Diritto all'oblio
13 giugno 2018

Alfa Romeo 90: meccanica classica e stile moderno

Nel 1982 l’Alfetta, per quanto ancora stimata dagli appassionati, appare ormai datata sia nell’estetica e negli allestimenti. L’Alfa Romeo decide quindi di svilupparne un’erede. Viene varato il progetto K2, che due anni dopo darà origine all’Alfa 90. Presentato al pubblico nell’ottobre 1984, questo nuovo modello del segmento E ha come compito principale quello di dare alla Casa di Arese una nuova immagine di costruttore di berline di un certo prestigio, con prestazioni elevate ottenute nella massima sicurezza. In tal modo, essa potrà ampliare la sua clientela e potrebbe anche contrapporsi validamente alla concorrenza straniera, che in quel segmento vede come leader soprattutto BMW. Si vuole quantomeno arginare la penetrazione del costruttore bavarese nel mercato italiano. Un'Alfetta aggiornata. L’urgenza del momento impone di semplificarne al massimo lo sviluppo, tanto più che l’impostazione meccanica transaxle dell’Alfetta appare ancora valida e attuale. Perciò, sviluppata in soli 30 mesi, l’Alfa 90 eredita dall’Alfetta il pianale in toto, con le stesse misure di passo e...
Maurizio Schifano
Eventi
26 maggio 2018

Magia Alfa, Coppa d'Oro a una 33 Stradale

Il pubblico ha scelto lei. L'Alfa Romeo 33/2 Stradale del 1968 di Franco Scaglione si è aggiudicata oggi la Coppa d'Oro al Concorso d'Eleganza di Villa d'Este. Si tratta del Primo Premio assegnato per Referendum tra i visitatori Un mito, quello della Stradale, che ha ammaliato tutti gli appassionati nella famosa tenuta di Cernobbio e di cui verosimilmente sono stati prodotti solo 18 telai, di cui cinque allestiti da famosi carrozzieri con stili unici. Il fatto poi che gli esperti discutano da decenni sul numero esatto di auto prodotte contribuisce ad alimentare, se mai ce ne fosse bisogno, il suo fascino intramontabile. La 33 Stradale era anche l'unica sportiva da strada del suo periodo in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 5,6 s. Con motore V8, 1.995 cc, 230 hp at 8.800 rpm, l'esemplare premiato appartiene allo svizzero Albert Spiess. Nella giornata di domani saranno consegnati il Trofeo BMW Group dedicato alle motociclette storiche (assegnato dalla Giuria),...
Redazione Ruoteclassiche
News / Regolarità
19 maggio 2018

[Mille Miglia 2018] Tonconogy - Ruffini, che coppia!

Tre Alfa Romeo in lizza per la vittoria finale, con quella di Juan Tonconogy e Barbara Ruffini in testa alla corsa con un migliaio di punti di vantaggio sui primi inseguitori. "Non ho ancora vinto nulla. Sì, siamo in testa ma è ancora tutto da vedere. Il merito è soprattutto di Barbara, copilota perfetta, e ovviamente della nostra Alfa Romeo, un'auto davvero bellissima da guidare". Queste le parole dell'argentino Juan Tonconogy che in tarda serata approda a Parma in testa alla classifica provvisoria della Freccia Rossa con circa 1000 punti di vantaggio sul secondo equipaggio, gli ottimi Giovanni Moceri e Daniele Bonetti su Alfa Romeo 6C 1500 SS. In terza posizione i vincitori delle due precedenti edizioni, Andrea Vesco e Andrea Guerini su Alfa Romeo 6C 1750 Zagato. Tutto fa presumere che sarà dunque una vettura del Biscione a salire sul gradino più alto del podio, a novant'anni esatti di distanza dalla prima delle storiche 11 vittorie dell'Alfa Romeo nella...
Redazione Ruoteclassiche
Auto
15 maggio 2018

Le 10 auto italiane da tenere (o mettere) in garage

Dalla Brera alla Thesis passando per la 4C. Ecco una selezione di auto tricolori, dalle youngtimer a quelle ancora a listino, che potrebbero tra vent’anni far gola a tanti. Unica regola del gioco, escludere supercar, auto troppo costose e marchi troppo nobili Basta scorrere i pareri online sui social, piuttosto che buttare l’occhio a fondi di investimento o discussioni di appassionati: indovinare o almeno discutere di quali siano le auto contemporanee o ancora appartenenti alla categoria “usato” che potranno far gola in futuro rimane un grande argomento di discussione. Abbiamo deciso in redazione di iniziare un viaggio per nazione, si parte con l’Italia poi sarà il turno di Germania, Giappone, Francia e così via, alla ricerca se non di certezze almeno di una selezione. Con un caveat, che si tratti di Italia piuttosto che di Germania eliminare dai giochi le supercar conclamate, auto in edizione limitatissima o one off e tutte quelle che per altri motivi è scontato che siano...
Luca Pezzoni
News / Regolarità
14 maggio 2018

[Mille Miglia 2018] Alfa Romeo in assetto di guerra

Ben 47 le vetture del Biscione che prenderanno parte, dal 16 al 19 maggio, alla trentaseiesima rievocazione storica della Freccia Rossa. Tra i vip ai nastri di partenza il  bassista dei Coldplay Guy Berryman, il cantante Piero Pelù e il pilota Derek Hill. In veste ufficiale, con le vetture del Museo di Arese che nei giorni scorsi si sono già sgranchite le gambe (apparendo in grande spolvero), e privata, con le storiche del Portello che i collezionisti hanno portato in Italia da mezzo mondo. Si presenta così l'Alfa Romeo, il marchio che vanta più vittorie nella Mille Miglia agonistica, per intenderci quella andata in scena in 24 edizioni dal 1927 al 1957. Occhi puntati innanzitutto sulla 1500 Super Sport del 1928 portata in gara da Giovanni Moceri, campione italiano in carica dei Grandi Eventi ACI Sport. Allestita negli Stabilimenti Farina, la vettura si è aggiudicata la rievocazione storica nel 2005, 2007 e nel 2008 e quest'anno celebra i 90 anni trascorsi dalla memorabile vittoria del modello alla Mille Miglia del 1928. Protagonista anche la 6C...
Redazione Ruoteclassiche
Carica altri articoli