News
14 October 2020 | di Marco Di Pietro

Alfa Romeo Montreal: il raduno per il 50° anniversario

Sabato 3 e domenica 4 ottobre si è svolto con grande successo il raduno organizzato da Carlo Cecchinelli con il supporto dell’Alfa Blue Team per ricordare i 50 anni dalla presentazione dell’Alfa Romeo Montreal al Salone di Ginevra del 1970, tre anni dopo che i due prototipi erano stati svelati all’Expo di Montreal, città da cui prende il nome questo prestigioso modello equipaggiato con un 8 cilindri a V, di 2,6 litri, derivato dalla 33 da competizione.

Nonostante i noti problemi legati alla pandemia hanno partecipato con grande entusiasmo al raduno oltre 30 Montreal, uno spettacolo davvero di notevole bellezza, multicolore (le Montreal infatti, come si vede nelle foto, avevano una gamma colori molto ampia e particolare) e di qualità degli esemplari presenti fra cui uno dei due pre-serie, presentati proprio a Ginevra nel 1970, di proprietà del famoso collezionista Corrado Lopresto.

Lo scrigno Blue Team. Il sabato è stato dedicato alla visita della collezione Alfa Blue Team, forse la più ampia e varia collezione di Alfa del dopoguerra esistente non solo per le auto presenti tra le quali diversi esemplari unici e alcuni molto rari, ma anche per gli autocarri leggeri e pesanti, i motori avio e una fornitissima biblioteca motoristica. Gli opportuni distanziamenti non hanno impedito anche una conferenza sulla storia della Montreal (soprattutto dei prototipi e delle vetture preserie) tenuta dallo Storico Alfa Romeo Fabio Morlacchi e dall’ex componente del Centro Stile Alfa Romeo Zbigniew Maurer che hanno riportato in luce aspetti poco conosciuti di questo modello.

Rotta su Arese. La domenica questa carovana multicolore è arrivata al Museo dell’Alfa Romeo di Arese, punto di riferimento imprescindibile per tutti gli Alfisti, le auto hanno potuto parcheggiarsi nel pistino annesso al Museo per le foto di rito e i partecipanti hanno visitato non solo il Museo nella sua collezione permanente ma anche le parti dei “magazzini” in cui sono custodite molte vetture non esposte, una possibilità che esiste da poco tempo, esattamente dal 24 giugno di questo anno, compleanno dei 110 anni del prestigioso marchio milanese.

Condividi
COMMENTI