Auto / News / Personaggi
22 gennaio 2015 | di Redazione Ruoteclassiche

Alfisti in lutto: è scomparso Maurizio Tabucchi

Uno dei più autorevoli studiosi del marchio Alfa Romeo non è riuscito a superare le conseguenze di una malattia che lo tormentava da tempo. Maurizio Tabucchi, 74 anni, è deceduto la scorsa notte all’ospedale di Pistoia, città nella quale ha sempre vissuto e dove ha coltivato la sua grande passione per il Biscione (e per la storia dell’auto in generale), al quale ha dedicato gran parte della sua vita fino a diventare uno dei massimi esperti al mondo.

Autore di numerosi libri sulla storia sportiva e produttiva del marchio (qui l’elenco dei suoi libri) e di una famosa "Guida all’identificazione di tutte le vetture prodotte dall’Alfa Romeo dal 1910 a oggi", Maurizio Tabucchi è stato, tra le altre cose, socio e Presidente della Commissione Tecnica Riar, presidente della  Commissione tecnica Asi, vicepresidente della Commissione Internazionale Fiva, nonché giornalista pubblicista. Tra i suoi ultimi incarichi editoriali figurano la carica di Direttore Editoriale del quindicinale specializzato “epocAuto” e di Direttore del periodico Alfa Romeo “Il Quadrifoglio”. Tra i suoi scoop giornalistici rimane famoso quello che nel 1993 lo portò a scoprire la triste esistenza di Franco Scaglione, uno dei più geniali stilisti dell’auto, ridotto in povertà e malato, ma ancora vivo, quando invece anche i più autorevoli storici dell’epoca lo davano per scomparso da anni.

Lascia la moglie Giuliana e la figlia Maria Lisa. I funerali si terranno venerdì 23 gennaio alle 15,30 nella chiesa di Badia a Pacciana, poco fuori Pistoia.

Condividi
COMMENTI