Aste
25 settembre 2018 | di Gilberto Milano

Artcurial svela il suo asso nella manica per l’asta di Rétromobile

La casa d’aste francese non si smentisce e anche per l’edizione 2019 di Rétromobile ha in serbo il colpo da novanta: una vettura ad aggiudicarsi lo scettro di reginetta di Parigi.

Salotto parigino. Come noto, Rétromobile è il salotto buono del collezionismo europeo, un evento che attira appassionati da tutto il mondo e che si distingue per la quantità di vetture di grande prestigio e qualità esposte. Una manifestazione che attira le più note Case d’asta internazionali e che negli anni è diventata l’alternativa europea a Pebble Beach, ovviamente con numeri molto più bassi.

Dinastia Trintignant. È forse per battere tutti sul tempo che Artcurial ha svelato con così largo anticipo la sua carta più preziosa: una Bugatti Tipo 51 (Chassis n. 51128) appartenuta al pilota francese Louis Trintignant e successivamente dal più noto Maurice Trintignant (ex pilota Ferrari e vincitore di due Gran Premi di Monaco e di una 24 Ore di Le Mans) fratello di Louis.

Bugatti mon amour. Louis acquistò la Tipo 51 nel 1932 e con essa conquistò il sesto posto al Gran Premio di Monaco di quell’anno. Appassionatissimo di Bugatti e proprietario di numerose vetture di Molsheim, Louis morì l’anno successivo in un incidente automobilistico proprio a bordo di una Bugatti. Nello stesso anno la vettura fu venduta al pilota di moto Jules Rolland ma cinque anni dopo venne riacquistata dal fratello Maurice Trintignant. Che la tenne nel suo garage fino al 1974 prima di rivenderla.

Pezzo da novanta. Dopo vari passaggi di proprietà la Tipo 51 n. 51128 è ora di nuovo in vendita. È in gran parte originale e in ottime condizioni di manutenzione. Non è stata svelata ancora la stima d’asta ma vista la sua rarità e la sua storia particolare dovrebbe superare i quattro milioni di euro. L’ultima Type 51 è stata aggiudicata nel 2016 a Pebble Beach a quattro milioni di dollari.

Condividi
COMMENTI