Aste
12 November 2019 | di Gilberto Milano

Aste: Bolaffi punta su Torino

Venerdì 15 novembre a partire dalle ore 15.00 la Casa d’aste terrà nella propria sede torinese un incanto dedicato alle auto classiche, Youngtimer e memorabilia, con un catalogo di 97 lotti piuttosto intrigante

Lo scorso anno era stata la tranche di 197 lotti di automobilia provenienti dal fallimento della Bertone Stile ad attirate l’interesse dei collezionisti di tutto il mondo su Torino: disegni, documenti d’archivio, modellini di stile, parti di ricambio, cerchi, pneumatici, stampi, tutti aggiudicati con successo. Questa volta Bolaffi ci riprova con sessanta lotti di automobilia altrettanto interessanti racchiusi in una sezione del catalogo denominata “Car design, frammenti” che comprende ancora modelli di stile, disegni e bozzetti di varie provenienze.

Pezzi rari. Si va dai modellini di stile provenienti ancora dal Centro Stile Bertone ad alcuni schizzi di Giovanni Michelotti molto rari. Schizzi della Pininfarina, in particolare per la lancia Flaminia Coupé; di Ercole Spada per Zagato riferiti alla Alfa Romeo Junior Z; di Marcello Gandini per Bertone riferiti alla ASA 100 GT e firmati Lello Gandini; del Centro Stile Fiat per la 124 Sport, per la 128 berlina, per la 128 Giardinetta, per l’Autobianchi A111, e A112; di Pio Manzù per una vettura a tre posti Fiat; di Vignale per Maserati e Matra; di Paul Bracq per le Bmw M1, 328 Touring e 525; di Giugiaro per la Lancia Delta nella originaria versione a due porte. Tutti acquistabile a prezzi stimati tra i 500 e i 3500 euro.

Una vera chicca. Chiude la sezione automobilia il modello di stile in scala 1:1 della Ferrari Rossellini, progetto di barchetta super sportiva della carrozzeria Castagna, realizzata sulla meccanica di una Ferrari 550 Maranello. Si tratta del modello di stile presentato al Salone di Ginevra del 2003 il cui nome è un omaggio alla passione per le fuoriserie di Maranello del famoso regista italiano (stimata 10.000-20.000 euro).

Molte auto. Corposa anche la proposta delle auto con una offerta di 36 modelli impostata prevalentemente sulle Youngtimer. Tra le quali numerose Porsche, la pattuglia più nutrita, dove spiccano una 911 50th Anniversary del 2013, versione celebrativa per i 50 anni del noto modello, prodotta in soli 1963 esemplari (stimata 140.000-160.000 euro); una 911 Speedster Turbolook (165.000-185.000 euro) e una 911 GT2 MK1 (130.000-160.000 euro).

Italiane e non… Tra le italiane da segnalare una Lancia Fulvia Rally 1600 HF “Fanalone” originalissima, mai modificata, con solo 58.000 km percorsi da nuova (stimata 100.000-120.000 euro); una Lancia Delta HF integrale Martini 5,l’esemplare 25 dei 400 prodotti, con interni pari al nuovo (130.000-160.000 euro); una Fiat Dino Coupé 2000 del 1969 completamente restaurata (40.000-50.000 euro); una 2000 GT Veloce del 1973 (40.000-50.000 euro) e una GT1300 Junior del 1966 (25.000-35.000 euro). Da evidenziare anche una Mercedes Benz 500 Sec Amg Widebody, nata come 500 SEC e trasformata da AMG quando questa era azienda era ancora una struttura indipendente (55.000-80.000 euro); una BMW B3 S Cabriolet Alpina, l’unica esistente in Italia (30.000-35.000 euro); una Ford Sierra RS Cosworth del 1986 (35.000-50.000 euro); e una Golf GTI MK1 “Fioriserie”, vettura unica sul mercato italiano degli anni Ottanta con volante in pelle, mascherina a 4 fari e vetri bronzati (25.000-30.000 euro). Tre le vetture barn find in vendita e senza prezzo di riserva: una Talbot Sunbeam Lotus 2.2 del 1980, (10.000-15.000 euro); una Fiat 500 Moretti Coupé del 1966, ( 3.000-6.000 euro); e un’Autobianchi A112 Junior del 1984, ancora con la targa originale ( 2.000-4.000 euro).

Informazioni utili. Tutti i lotti sono visionabili tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 19.00, da martedì 12 novembre fino al momento della vendita (il 15 novembre ore 15.00), presso il Garage Bolaffi, Corso Verona 36/E, Torino. Qui tutte le info e il catalogo dell’asta in pdf.

Condividi
COMMENTI