Aste / News
18 agosto 2017 | di Redazione Ruoteclassiche

Aste: Pandolfini debutta con d’Annunzio

Una nuova casa d’Aste si affaccia sul mercato italiano delle auto da collezione. Una casa italiana, fiorentina, leader nazionale in numerosi settori dell’arte e del collezionismo, che per la prima volta si cimenta con le auto, le moto d’epoca e memorabilia varia. Un buon segno per un settore che da molti mesi sta attraversando un periodo difficile, soprattutto nel nostro paese. Come un buon segno sono le aste internazionali di RM Sotheby’s e di Bonhams che si terranno rispettivamente a Maranello il 9 settembre e a Padova il 28 ottobre, in occasione della mostra scambio Auto e Moto d’Epoca.

Pandolfini terrà la sua il 27 settembre a Villa La Massa di Firenze (con esposizione a partire dal 23 settembre) una location di prestigio, posseduta da anni dalla società che detiene anche Villa d’Este a Cernobbio. Ma ciò che differenzierà l’asta di Pandolfini da tutte le altre sarà la provenienza delle vetture proposte, tutte di proprietà di clienti-collezionisti della Casa fiorentina. Quindi, per la maggior parte estranei al settore commerciale delle auto d’epoca. “Una via che permetterà di veder riapparire dopo cinquanta anni o più numerose importanti vetture che si ritenevano scomparse, messe in vendita da appassionati che le hanno curate amorevolmente per tantissimi anni” dicono dalla Pandolfini. Una sorta di garanzia di originalità e provenienza piuttosto rare e molto richieste dai collezionisti.

Pandolfini ne proporrà una quarantina in tutto, più 11 motociclette. Tra queste, una Alfa Romeo  di enorme interesse storico, non foss’altro che per il nome del suo primo proprietario: Gabriele d’Annunzio. La vettura in questione è una Alfa Romeo 6C 2300 Turismo carrozzata da Touring col nome di “Soffio di Satana”. Un modello costruito in due soli esemplari, del quale non si avevano più tracce ma che in realtà era stato conservato con molta discrezione per più di cinquant’anni dal suo ultimo proprietario. La vettura è perfettamente originale e non è mai stata restaurata. Non è ancora nota la sua stima d’asta.

Il catalogo presenta altri lotti di grande interesse collezionistico offrendo una seleziona di auto che spazia dagli anni Venti agli anni ’90. Tra questi una Jaguar XK 120 OTS del 1953, valutata 85.000/95.000 euro; tre Ferrari degli anni ’80 come una Testarossa, la cui stima è di 80.000/100.000 euro; una 308 GTS del 1981 e, con stima a richiesta,  una 599 GTO del 2010. Da 18.000 a 22.000 euro è valutata invece una Rolls-Royce Silver Wraith II, modello degli anni ’80 che fu prodotto in soli 2.144 esemplari, acquistata nel 1980 da una signora che se la fece consegnare ad Hong Kong e la usò fino al 1989.

Tra le Porsche in catalogo anche una Speedster come nuova con stima a richiesta, mentre
per un pulmino Volkswagen sono richiesti 18.000/20.000 euro. Tra le vetture americane si nota una Pontiac Fierbird KITT, in catalogo per 90.000/110.000 euro,  mentre tra le vetture italiane spiccano una Iso Rivolta 300 GT, una Fiat 509 Torpedo, una Lancia Ardea Prima Serie  (8.000/10.000 euro) e una Fiat 500D Trasformabile (10.000/13.000 euro). Altre info su www.pandolfini.it. G.M.

Condividi
COMMENTI