Aste
17 July 2020 | di Gilberto Milano

Aste: Pandolfini debutta nell’online

Ancora un weekend per scegliere, valutare, confrontare e controllare; quindi un paio di giorni per ponderare la scelta e fare la propria offerta. Sono i tempi dettati dalla vendita online che segna il debutto della Casa d’aste Pandolfini di Firenze nel digitale.

Un debutto in punta di piedi, con solo dieci lotti in vendita, utili però per sondare il terreno e le potenzialità di un mezzo che sta raccogliendo molti consensi in campo internazionale. Dieci vetture costruite tra gli anni ’60 e ’90 con un ventaglio di prezzi molto abbordabili tranne il lotto di una Jaguar E Type II Serie OTS del 1969 stimata 70-80.000 euro. L’asta termina mercoledì 22 luglio alle 18.00 e per chi fosse interessato a vedere le vetture dal vero può sempre recarsi a Prato (in via Fratelli Giachetti 35) dove le auto sono in esposizione fino a martedì 21 luglio.

Il giaguaro diabolico. Tra le vetture più interessanti, oltre alla citata Jaguar E Type, che è di colore nero ed è stata utilizzata per le riprese di un nuovo film su Diabolik che sarà presentato a fine anno, da segnalare c’è anche una Lancia Fulvia Coupé 1.3S II Serie del 1972 giudicata come “praticamente nuova” a seguito di un restauro approfondito e stimata 12.000-16.000 euro (in linea con il valore A+ di Ruoteclassiche).

Utilitaria fuoriserie. Interessante anche il lotto n° 9: una rarissima Fiat 600D Zagato Elaborazione, immatricolata nel 1965 e considerata alla stregua di un pezzo unico in quanto non risultano sopravvissute altre vetture di questa serie limitatissima elaborata e venduta da Zagato. La Carrozzeria milanese infatti non è intervenuta solo sulla parte estetica (verniciatura bicolore, accessori, strumentazione, volante Nardi, tappezzeria speciale, cerchi in lega Borrani con coppe speciali) ma anche sulla parte meccanica, affidando alla Stanguellini di Modena il compito di elaborare il motore e l’impianto di scarico. Sul libretto è riportata la dicitura “Derivata Zagato Elaborazione Milano. Sicuramente una delle più rare Fiat 600 esistenti per la quale sono richiesti dai 18.000 ai 20.000 euro.

Le youngtimer. Dai 15.000 ai 18.000 euro è valutata invece una Jaguar XJS del 1992 anche lei giudicata “pari al nuovo” nonostante una percorrenza di 131.000 km. Una GT con motore a 12 cilindri che può essere acquistata a partire da 15.000 euro. Da segnalare anche una Fiat panda 4x4 seconda serie del 1986, utilizzata fino a oggi da un unico proprietario che se ne è servito solo negli inverni più freddi per trasferirsi dalla sua casa in collina fino al centro di Bologna. In 34 anni la vettura ha percorso solo 35.000 chilometri e questo ne fa una delle Fiat Panda 4x4 più desiderabili in circolazione. È valutata tra i 7.000 e i 9.000 euro.

Ci sono anche loro. Chiudono il catalogo di Pandolfini una MG B Roadster I Serie del 1964 in “condizioni eccellenti” (18.000-20.000 euro); una Jaguar JX6 Sovereign 4.2 del 1983 (5.000-8.000 euro); una Mercedes-Benz 230 CLK Kompressor del 2000 (6.000-8.000 euro); una Jaguar XJC del 1976 (12.000-14.000 euro); e una Alfa Romeo Spider 1300 Junior del 1974 stimata tra 15.000 e 18.000 euro): Per tutte le informazioni pote consultare il sito Internet.

Condividi
COMMENTI