Eventi / News
24 ottobre 2014 | di Redazione Ruoteclassiche

Auto e Moto d’Epoca, un venerdì di passione

Coda sin dalle prime ore del mattino alle biglietterie e sulle strade in direzione Fiera di Padova: anche nella seconda delle sue quattro giornate, Auto e Moto d’Epoca conferma il grande interesse che ruota intorno alle storiche. Verrebbe da dire un venerdì festivo, vista la grande affluenza che si registra anche oggi, al punto da suggerire di prendere in seria considerazione l’arrivo a Padova in treno (la stazione è a cinque minuti di strada a piedi dai padiglioni della Fiera), in modo da evitare lunghe code sulle strade intorno.

Oggi giornata importante per Ruoteclassiche, che ha registrato una grande partecipazione sia alla tavola rotonda sul rapporto tra passione e business che lega il mondo delle auto d’epoca, sia ai tavoli degli specialisti interpellati dal pubblico nell’iniziativa “Ruoteclassiche per te”, della quale parleremo più abbondantemente nel prossimo numero della rivista.

Padiglione principe dal punto di vista della qualità delle vetture in vendita il numero 11, dedicato alla vendita di auto di livello medio alto, con una presenza di modelli stranieri molto elevata sia dal punto di vista numerico sia qualitativo ma a prezzi piuttosto impegnativi. Con Porsche 911 2.2 S in ottime condizioni a 149.000 euro; Lamborghini Miura S a 1.350.000 euro; ottima Volkswagen 1200 Karmann Ghia Coupé del 1963 a 40.000 euro. Ciò nonostante sono numerose le auto con il cartello “venduta” sul parabrezza.

Altro padiglione interessante quello dell’automobilia con pezzi di pregio ma anche loro a prezzi in linea con quelli delle auto: altissimi. Valigie di cartone anni 50 a 130-180 euro; manifesti cinematografici a tema automobilistico originali che partono da 200 euro l’uno; stemmini da occhiello dell’epoca a tema Mille Miglia a partire da 200 euro.

Da non perdere domani, sabato 24 ottobre, la premiazione del Concorso Volkswagen Golf lanciato per il 40° anniversario di questo modello, che vede la redazione di Ruoteclassiche impegnata nella giuria che assegnerà i riconoscimenti finali. Oltre all’appuntamento fissato per le 12.00 dall’Aci per la presentazione del Club Aci Storico durante il quale il presidente Aci Angelo Sticchi Damiani ha annunciato forti prese di posizione in merito al riconoscimento storico elle auto con anzianità tra i venti e i trent’anni.

Ultima ma non ultima la presenza delle due ruote, ben rappresentata dalle moto giapponesi anni Settanta. Esemplare il caso di una Honda CB 750 Four del 1970, quindi una prima serie (K0) oggetto di un restauro maniacale e in vendita a 14.000 euro, il doppio della sua quotazione di un decennio fa. Continua inoltre il successo della Vespa, in particolare degli esemplari a cavallo degli anni 60 e 70, come la 125 Sprint e la 180 Rally. I modelli anni 50 tuttavia mantengono quotazioni sostenute. La 150 “Struzzo” prodotta tra il 1954 e il 1956 oggi si vende a 7-8.000 euro.

Condividi
COMMENTI