Auto
12 ottobre 2018 | di Gilberto Milano

Bonhams, a Padova all’asta una rara Mini pick-up

Tra le sessanta auto storiche che Bonhams metterà all’asta nell’incanto del 27 ottobre all’interno di Auto e Moto d’Epoca di Padova non ci sono famose ‘primedonne’ dalle quotazioni milionarie.

A Padova auto per tutte le tasche. La scelta della Casa d’aste londinese, recentemente acquistata da un fondo di investimento inglese, è stata quella di proporre vetture in linea con il target della kermesse patavina, il più grande mercato di auto storiche d’Italia e tra i più importanti d’Europa. Il catalogo comprende infatti sessanta auto con stime tra i 7000 euro (una Fiat 500 L del 1969) e i 640.000 euro (Ferrari 250 GT Serie II del 1960), con una prevalenza di lotti (44 in totale) con stime inferiori ai 100.000 euro.

Un pick-up... Mini. Tra queste una rara Mini Pick-up del 1979 immatricolata in Belgio, completamente restaurata nel 2013. Un modello che nasce nel 1961 su un pianale con il passo leggermente più lungo di quello della berlina. Il resto è tutto ripreso dalla Mini classica, alla quale è stata tagliata la parte posteriore dell’abitacolo per ricavare lo spazio del pianale. La versione Pick-up è stata proposta anche con i marchi Austin e Morris il cui modello è diventato noto con il nome di Mini Pick-up.

Raro e abbordabile. Il motore è il quattro cilindri da 998 cm³ della Mini, gli interni sono meno curati della versione berlina ed essendo un mezzo da lavoro il sedile passeggero era considerata una opzione. La griglia anteriore è la stessa delle prime Mini, i finestrini sono scorrevoli e le cerniere delle porte esterne. Questo modello è rimasto in produzione fino al 1983 ed è poco diffuso in Italia. Bonhams lo propone con una stima compresa tra i 15.000 e i 25.000 euro.

Condividi
COMMENTI