Bonhams

Aste
10 luglio 2018

Goodwood, all'asta i caschi dei campioni

Tra i 388 lotti che Bonhams metterà all’asta il prossimo 13 luglio a Goodwood in occasione del Goodwood Festival of Speed 2018 sono molti quelli che farebbero venire l’acquolina in bocca agli appassionati, lotti di auto soprattutto. Tra essi però ce ne sono tre che, diversamente dai lotti con cifre con molti zeri che caratterizzano il mercato delle auto, possono invece diventare propri con una spesa più accessibile. Anche se non proprio a buon mercato. Effetto Ayrton. Si tratta di tre caschi da corsa utilizzati da tre piloti che hanno fatto la storia delle competizioni automobilistiche. Tre cimeli da mostrare agli amici in casa oppure da utilizzare nelle gare storiche. Il più quotato è il casco di Ayrton Senna, indossato durante i test sul circuito Paul Ricard il 2 marzo 1994, pochi mesi prima del Gran Premio di San Marino in cui perse la vita. Bonhams lo stima tra i 68.000 e i 90.000 euro. Il casco della Bell riporta...
Gilberto Milano
Aste
14 giugno 2018

All'asta quattro carri funebri da collezione

Il 23 giugno, in Olanda, Bonhams metterà all’asta un intero museo di mezzi Ford. Tra essi anche quattro rari carri funebri L’ultimo raduno italiano dedicato a loro si è ten,uto nel 2014 nel piacentino, organizzato dal CPAE (Club Piacentino Automobili d’Epoca) uno dei più importanti sodalizi di appassionati di auto d’epoca nazionali. Organizzare meeting a per carri funebri non è facile: il tema è molto delicato e si offre ad atteggiamenti goliardici, anche se non dovrebbe quando si è spinti dalla passione per i mezzi storici. Al punto di ritrovo nel parcheggio del cimitero di Fiorenzuola sono accorsi in sette. Pochini per la verità. Le occasioni per esibirle, infatti, non sono frequenti e questo non stimola il loro collezionismo. Un peccato, perché si tratta sempre di auto storiche e, in genere, di vetture di prestigio trasformate a mano da abili carrozzieri in pezzi unici. Auto rare quindi che meriterebbero più attenzione. Un’occasione d’oro per mettersi in garage un esemplare raro...
Gilberto Milano
Aste
16 maggio 2018

Che follie a Montecarlo

Prezzi tendenti al basso e molti lotti invenduti, ma nella due giorni di vendite organizzate lo scorso week end da Bonhams e RM Sotheby’s nel principato di Monaco ci sono state anche autentiche follie. Ecco le più clamorose Si sono dati battaglia per un buon quarto d’ora a suon di rilanci di decine di migliaia di euro: uno al telefono, l’altro in sala. Entrambi la volevano a tutti i costi, a qualsiasi prezzo. Alla fine l’ha spuntata il misterioso acquirente al telefono. Che ha sborsato 715.000 euro per una Lamborghini Huracan RWD molto speciale, personalizzata secondo le specifiche del programma Ad Personam di Lamborghini nei colori del Vaticano, ma pur sempre la più “economica” tra le Huracan. A fare la differenza e a scatenare una irrefrenabile voglia di possesso è stata la firma di Papa Francesco sul cofano. L’auto era infatti stata donata dalla Casa di Sant’Agata Bolognese al Santo Padre lo scorso novembre con l’intento di venderla e devolvere...
Redazione Ruoteclassiche
Aste
14 maggio 2018

Ayrton Senna vince il GP di Monaco... 2018

La McLaren F1 del compianto campione brasiliano ha battuto tutte le altre monoposto in vendita nel week end di aste appena concluso a Montecarlo. Ma il campione del mondo resta ancora Schumacher. La F1 McLaren-Cosworth Ford MP4/8A ha battuto ancora una volta le concorrenti nella piazza in cui nel 1993 portò per la quinta volta Ayrton Senna a vincere il GP di Monaco. La vettura è stata aggiudicata da Bonhams a 4.197.500 euro dopo un agguerrito e lungo susseguirsi di rilanci a suon di decine di migliaia di euro. Alla fine l’ha spuntata l’ex patron della Formula Uno Bernie Ecclestone che aggiunge così un altro gioiello alla sua prestigiosa collezione di monoposto. La quotazione della ex-McLaren di Senna non è però la più alta raggiunta in questo particolare segmento del collezionismo di auto storiche. Il record mondiale appartiene ancora alla Ferrari F2001 ex-Schumacher battuta da Sotheby’s a New York lo scorso 16 Novembre alla ragguardevole cifra di 6.348.560 euro. Senna...
Redazione Ruoteclassiche
Aste
11 maggio 2018

Auto per bambini: giocattoli o investimento?

Nelle prossime aste di Montecarlo Bonhams e RM Sotheby’s metteranno all’incanto ognuna quattro children's car. Con quotazioni da auto vere. E non solo utilitarie. Si possono ancora considerare dei semplici balocchi? Bambini fortunati o papà con la vista lunga? Probabilmente nelle prossime aste di Montecarlo saranno entrambe queste due anime a condizionare in sala i rilanci degli adulti sui lotti che riguardano le auto per bambini. Bonhams e RM Sotheby’s, le due case d’asta che tra l’11 e il 12 maggio terranno due vendite nel principato di Monaco, ne propongono quattro a testa. Vista la sede e la concomitanza con il Gran Premio di Monaco Historique in programma negli stessi giorni (dall’11 al 13 maggio) i lotti in catalogo riguardano auto per bambini molto costose. Sicuramente ogni papà vorrebbe regalare al proprio bambino una replica in scala 1:2 della Ferrari 312T2 F1 con cui Niki Lauda ebbe il famoso incidente al Nürburgring durante il GP di Germania del 1976; o...
Redazione Ruoteclassiche
Aste
20 aprile 2018

AAA Museo Ford vendesi

La più grande collezione di vetture del marchio Usa al mondo svende tutto in un’asta che si annuncia storica. Il museo è il Den Hartog Ford Museum di Hillegom, in Olanda, a 40 chilometri a nord da L’Aia. Per i collezionisti è il più grande agglomerato al mondo di vetture del marchio americano, sia per numero di vetture (oltre 200 tra auto e veicoli commerciali di marca Ford e Lincoln, più una cinquantina di motocicli), sia per varietà di modelli. Si spazia dalle Ford A, B e C, a numerosissimi altri modelli di auto, ambulanze, furgoni dei gelati, carri funebri, pullman, mezzi dei pompieri e molto altro ancora. La notizia è che tutti saranno dispersi in un’asta pubblica con la formula della vendita ‘senza prezzo di riserva’. Un ‘argomento’ di vendita che porterà molto in alto la temperatura all’interno del museo dove il 23 giugno si terrà la vendita all’incanto curata da Bonhams. Il museo è il frutto della "ossessione"...
Redazione Ruoteclassiche
Auto
26 marzo 2018

Unico proprietario, in vendita la BMW 507 di John Surtees

Va all’asta quella che per molti anni fu la vettura personale del compianto campione del mondo inglese, l’unico pilota finora ad aver conquistato il titolo mondiale sia con le moto sia con le monoposto di Formula 1. Il prossimo Goodwood Festival of Speed si arricchisce di una nuova rarità su ruote, anche se a differenza delle altre presenti potrà solo essere ammirata da ferma. Si tratta della Bmw 507 del 1957 appartenuta al compianto pilota inglese John Surtees che la casa d’aste Bonhams metterà all’incanto con una quotazione variabile tra i 2,3 e i 2,8 milioni di euro, oltre i valori massimi raggiunti negli ultimi anni da questo modello. Non la semplice auto di un personaggio famoso però, bensì l’auto personale di John Surtees per molti anni e rimasta di sua proprietà fino al giorno della sua scomparsa (10 marzo 2017) e ancora oggi di proprietà della famiglia. Un raro caso di “unico proprietario”, oltretutto di una vettura sportiva degli...
Redazione Ruoteclassiche
Aste
20 marzo 2018

Asta di Goodwood: buoni affari con le italiane

Il Regno Unito si rivela un territorio favorevole per le italiane d’epoca. È quello che si deduce dai risultati dell’ultima asta di Bonhams al Member’s Meeting 2018. Che nel catalogo dell’asta organizzata da Bonhams durante il primo grande evento inglese dell’anno ci fossero delle occasioni interessanti per gli appassionati italiani di auto storiche lo avevamo segnalato pochi giorni fa. Oggi, alla luce dei risultati dell’asta, si può dire che la Gran Bretagna sia un terreno da scandagliare con attenzione alla ricerca di eventuali affari a quattro ruote. Questo almeno fino a quando continuerà a sussistere il regime pre-Brexit che, come è stato deciso proprio oggi a Bruxelles, si protrarrà fino al 31 dicembre 2020. Fino ad allora sarà infatti possibile spostare le auto dal Regno Unito all’Italia con discreta facilità. Dopodiché tutto sarà più complicato. Non tutte le auto italiane offerte sono state aggiudicate. Per esempio sono state respinte al mittente cinque delle sei Ferrari in catalogo, compresa la Ferrari...
Redazione Ruoteclassiche
Aste
17 marzo 2018

A Goodwood protagoniste le italiane

Per l’appuntamento di fine settimana Bonhams ha imbottito il proprio catalogo di auto del Bel Paese. Ecco quelle più abbordabili, anche se per molte resta l’handicap della guida a destra L’Italia recita un ruolo da protagonista al prossimo Goodwood Member's Meeting, il primo dei grandi appuntamenti d’Oltremanica dedicati alle auto storiche. Ben 27 i lotti su un totale di 109 (25%) delle quali 13 Lancia appartenute a una singola collezione. Diverse le auto di pregio, come una Lamborghini 400GT 2+2 (quotata tra i 450 e i 570 mila euro), una delle rarissime con guida a destra, o la Ferrari Dino 246 GT Spider del 1974 appartenuta al batterista dei Pink Floyd e grande collezionista di Ferrari Nick Mason (420-480.000 euro la stima) o ancora una Alfa Romeo Giulia Sprint GTA del 1965 stimata tra i 190.000 e i 250.000 euro. Ma numerose anche le opportunità di portarsi a casa auto di valore molto più accessibile che nel Regno Unito godono...
Gilberto Milano
Aste / News
12 marzo 2018

Aste, tutti i numeri di Amelia Island

Contrariamente a quello europeo il mercato statunitense sembra in buona salute: il numero di auto in vendita scende ma aumenta la percentuale delle auto vendute. Cala invece il prezzo medio delle auto aggiudicate. Ecco i numeri della due giorni Usa Come è già capitato altre volte, il brutto tempo ha giocato un ruolo da protagonista ad Amelia Island, costringendo RM Sotheby's ad anticipare al venerdì la propria asta che si è così tenuta nello stesso giorno di quella di Gooding&Co. Un disagio che ha costretto i potenziali acquirenti a una maratona imprevista e che forse ha condizionato anche l’esito delle due vendite. Nel complesso l’andamento finale delle tre principali aste (Bonhams, Gooding&Co, RM Sotheby's) si discosta molto nei numeri da quello dello scorso anno: il giro d’affari totale di oggi è stato di 76,2 milioni di dollari  contro i 110,3 del 2017. La percentuale di vendita è superiore invece a quella dell’anno precedente (88% contro l'85% del 2017). I numeri...
Gilberto Milano
Carica altri articoli