Regolarità
28 maggio 2018 | di Redazione Ruoteclassiche

[Classic Car Revival] Rampa dos Barreiros, ecco com’è andata a Madeira

Funchal, isola di Madeira, Portogallo: il 27 maggio si è tenuta la rievocazione annuale della Rampa dos Barreiros, corsa in salita disputatasi per la prima volta nel 1935 quando, al tempo del colonialismo, gli assi dei grand prix e delle più famose corse su strada europee si spingevano fino qui per la gara locale.

La rievocazione attuale è una prova di regolarità su strade chiuse al traffico, con la partenza dei concorrenti a trenta secondi uno dall’altro. Si disputa su un percorso molto più breve dell’originario soprattutto per non paralizzare il traffico del capoluogo, coprendo circa due chilometri, ma è spettacolare perché parte dal lungomare e, al termine della salita dove si inverte la direzione per tornare al traguardo, i piloti più grintosi si esibiscono in spettacolari derapate per imboccare il viale in senso opposto.

Una settantina le vetture al via in quest'edizione, dalla più anziana Ford T alle molte MG e Triumph, passando per alcune Ford Escort RS preparate e Datsun 1600 tanto elaborate quanto veloci. Nutrita la partecipazione dei locali club Fiat e Alfa Romeo (ben tre le Giulietta Spider al via) e molti gli equipaggi sia femminili sia di giovani appassionati, a testimonianza della passione qui molto diffusa per le auto storiche.

Al termine della gara, prima classificata è risultata una Mini 1275, seconda una Fiat 124 Sport Spider e terza una restauratissima Mercedes 250 SL. Nel ruolo di safety car, nientemeno che una splendida Rolls Royce Phantom V.

Fulvio Zucco

Condividi
COMMENTI