Auto
03 agosto 2005 | di Redazione Ruoteclassiche

COLLEZIONISTA PER CASO

"Ruedi" Müller si è fatto trascinare: un mercatino oggi, un raduno domani, si è ritrovato proprietario di una delle più originali Ford costruite in Europa. Ma oggi non tornerebbe più indietro: con la sua "storica" scala passi alpini, vince premi e rimorchia una roulotte anni 60. La sua "17 M" ha interni conservati; la carrozzeria è stata invece riverniciata.

"Sino a due anni fa ero solo interessato al mondo della auto storiche. poi mi sono lasciato coinvolgere e mi sono trovato proprietario di una 'storica'": così "Ruedi" Müller giustifica l'acquisto della "Taunus 17 M Super" due porte color Bergblau con tetto Pastelweiss. La "Super" si distingueva dalla versione base per il motore "1700".

Questo esemplare appartiene alla prima serie del modello P3, uscita di produzione nell'estate del '63: ha ancora il motore da 67 CV e il carburatore senza starter automatico. "La meccanica era stata revisionata di recente, ma la vernice nascondeva alcuni punti di ruggine", racconta "Ruedi", "perciò mandai la 'Taunus' dal carrozziere, che risanò le lamiere e la riverniciò". I rivestimenti interni sono originali e quasi tutte le guarnizioni in gomma sono nuove.

L'estate scorsa "Ruedi" ha inaugurato la sua "17 M Super" arrampicandosi senza problemi sui passi del San Gottardo, del Nufenen e del Grimsel; successivamente ha partecipato al raduno annuale del club Ford Taunus M Interessengemeinschaft a Wängi, dove ha vinto il primo premio di categoria.

Lanciata nel settembre del 1960, la "Taunus 17 M" P3, ispirata alla cugina americana Ford "Falcon", presentava uno stile controcorrente rispetto alla moda "spigolosa" del momento. La "Badewanne" ("vasca da bagno"), come venne soprannominata in Germania, piacque moltissimo e riscosse un notevole successo commerciale anche in Italia. Grazie a un valore del Cx ottimo per una berlina, la "17 M" P3, pur con una potenza modesta, era veloce e consumava poco. Il volante, basso e ravvicinato, determina un assetto di guida raccolto; i comandi sono comodi e ben raggiungibili. Le sue doti migliori sono il confort e la silenziosità meccanica e aerodinamica.

TAGS ford
Condividi
COMMENTI