Auto
03 marzo 2011 | di Redazione Ruoteclassiche

COLPO DI SCENA

L'audace "E Type" segna, per la Casa di Coventry, l'apice della gloria. La fusione con BMC e i successivi modelli serie "XJ", alcuni dei quali bellissimi, non impediscono un lento declino. Fino alla resa, nel 2008, agli indiani della Tata.

Dopo la prima parte della storia Jaguar, uscita su Ruoteclassiche di gennaio, ecco la seconda metà, in un lungo articolo di 20 pagine, che muove le mosse dalla "Mark IX" (1958-1961) e si conclude con l'ultimissima "XJ", in produzione dal 2009.

Ricca l'appendice sulle fuoriserie, vestite dai più grandi maestri del design...

TAGS jaguar
Condividi
COMMENTI