Auto
03 agosto 2005 | di Redazione Ruoteclassiche

CONSIGLIO INTERESSATO

La desiderava, così spinse la madre a comprarla. Poi, appena poteva, gliela portava via per divertirsi alla guida. Era il 1992: Marco Barbero l'aveva trovata da un muratore, che non l'aveva certo risparmiata: la carrozzeria era da ritoccare, la meccanica aveva bisogno di una bella revisione.

"Sai, mamma, avrei io un'idea per la tua prossima auto. Hai bisogno di una macchina veloce, spaziosa, da usare tutti i giorni e vuoi spendere poco? La 'Golf GTI' fa al caso tuo". Era il 1992 quando Marco Barbero di Cumiana (TO) propose alla madre l'acquisto di una "Golf GTI" prima serie, vettura che negli anni 70 era diventata uno status symbol fra i giovani. La madre di Marco acquistò effettivamente la "Golf", ma finì che a usarla di più fu il figlio.

La vettura del servizio, immatricolata il 12 marzo 1980, apparteneva a un muratore che la usava anche per recarsi in cantiere e non era stata trattata proprio coi guanti. Vennero sostituiti dischi e pastiglie freni, l'intero scarico, i proiettori anteriori e venne effettuata una messa a punto generale del motore.

Esteticamente la "GTI" si distingue dalla berlina da cui deriva per lo spoiler anteriore in plastica, i passaruota più ampi, i cerchi da "5 e ½", le scritte, i fregi e la banda adesiva nera sulle fiancate. Gli interni presentano volante sportivo a tre razze, sedili anteriori sagomati, rivestimento in stoffa a quadri e strumentazione più completa. Non ci sono concessioni al lusso, ma ogni comando è al posto giusto.

Al posto guida ci si trova subito a proprio agio. La prima sensazione è di estrema maneggevolezza; la "Golf" tiene bene la strada, senza che l'assetto sia troppo rigido; lo sterzo non è pesante, nemmeno in manovra: è diretto ma non preciso, tanto che a volte le ruote anteriori sembrano quasi "galleggiare". Grazie al "1600" da 110 CV si va davvero forte e in relativa scioltezza. Questa versione ha il cambio a 5 marce: gli innesti sono secchi e precisi e i rapporti molto corti.

Motore Anteriore - 4 cilindri in linea - Alesaggio 79,5 mm - Corsa 80 mm - Cilindrata 1588 cm³ - Rapporto di compressione 9,5:1 - Potenza 110 CV DIN a 6100 giri/min - Albero a camme in testa - Radiatore olio - Iniezione Bosch "K-Jetonic".
Trasmissione Trazione anteriore - Cambio a 5 marce - Rapporto al ponte 4,17:1 - Pneumatici 175/70 HR 13.
Corpo vettura Berlina 5 posti, 3 porte - Carrozzeria portante - Sospensioni anteriori a ruote indipendenti, bracci triangolari oscillanti - Sospensioni posteriori ad assale autostabilizzante, bracci longitudinali collegati trasversalmente - Molle elicoidali - Barre antirollio - Ammortizzatori idraulici telescopici - Freni anteriori a disco ventilati, posteriori a tamburo, servofreno - Sterzo a cremagliera - Capacità serbatoio carburante 40 litri.
Dimensioni e peso Passo 2390 mm - Carreggiata anteriore 1400 mm - Carreggiata posteriore 1370 mm - Lunghezza 3700 mm - Larghezza 1630 mm - Altezza 1390 mm - Peso a vuoto 810 kg.
Prestazioni Velocità 182 km/h - Consumo medio 9,4 l/100 km.

TAGS Volkswagen
Condividi
COMMENTI