Coppa Delle Alpi 2022: trionfano Fontanella e Covelli - Ruoteclassiche
Regolarità
14 March 2022 | di Giancarlo Gnepo Kla

Coppa Delle Alpi 2022: trionfano Fontanella e Covelli

Con la seconda e fortunata edizione dell’attesissima gara invernale, ha preso il via il Campionato Italiano Grandi Eventi di Acisport. Sabato 12 marzo è stato l’equipaggio Fontanella – Covelli a tagliare per primo il traguardo. Ma scopriamo com’è andata.

Per la redazione di Ruoteclassiche questa Coppa delle Alpi ha una valenza speciale, in quanto è stata partecipata e vissuta in prima linea dal nostro equipaggio, composto da Roberto Crugnola e Francesco Mosconi. Al netto dell’esperienza di per sé incredibile, come può esserlo una gara di respiro internazionale svoltasi lungo un percorso di 1.000 km tra le più incantevoli località alpine di Italia, Svizzera e Austria, c’è stato poi l’ottimo piazzamento: i “nostri”, infatti, hanno conquistato la seconda posizione assoluta e il Trofeo Bper.
Al termine della gara Alberto Piantoni, CEO di 1000 Miglia ha ringraziato tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione: “Un grazie particolarmente sentito a tutti i Partecipanti, ai Partner, alle Amministrazioni Locali e alle Forze di Polizia italiane ed estere che ci hanno scortato lungo tutto il percorso. Un grazie di cuore al Team 1000 Miglia e a tutti i volontari che hanno reso possibile questo evento”.

Podio tricolore. La Coppa delle Alpi by 1000 Miglia, organizzata da ACI Sport, ha visto gli equipaggi sfidarsi durante 70 Prove Cronometrate e 65 Prove di Media. Tra queste, sono state particolarmente apprezzate le prove su fondo innevato disputate nella Cava di Montebello, sulla Marmolada e quelle sui passi Bernina e Valparola.
Il Cav. Aldo Bonomi Presidente di AC Brescia ha dichiarato: “A due anni di distanza dalla prima edizione del 2019, ritrovarci a percorrere le strade delle montagne più belle d’Europa con queste auto che hanno fatto la storia è per noi segno importante di ripartenza e sostegno a questi territori”.
A testimonianza del prestigio internazionale di cui gode questa gara, hanno concorso 35 equipaggi stranieri, in rappresentanza di 13 Paesi. Il podio, tuttavia, ha visto affermarsi i regolaristi italiani: sul gradino più alto troviamo infatti Gianmario Fontanella e Anna Maria Covelli, in gara con una Lancia Aprilia del 1939, seguiti da Roberto Crugnola e Francesco Mosconi su Fiat 508 C del 1937 e, in terza posizione Francesco e Giuseppe Di Pietra su Fiat 508 C del 1938.

I premi speciali. Le Prove Cronometrate hanno visto anche l’assegnazione di cinque trofei speciali: il Trofeo Bper andato al nostro equipaggio, vincitore delle Prove di Nistisino; il Trofeo Bormio prove Valdisotto; St. Moritz prove Cava di Montebello; Seefeld prove centro storico e Bressanone prove di Canazei. Inoltre, il primo classificato assoluto, quello della classifica generale delle Prove di Media e i vincitori delle cinque Categorie hanno ricevuto la garanzia di accettazione alla 1000 Miglia 2023.
Beatrice Saottini, Presidente di 1000 Miglia ha chiosato: “La mia prima gara da Presidente di 1000 Miglia mi ha regalato emozioni inaspettate: ho sempre partecipato alle gare da concorrente e spero che questa mia sensibilità possa essere d’aiuto affinché i nostri eventi e le nostre competizioni possano essere un’esperienza indimenticabile”.

Condividi

Bacheca

COMMENTI