Regolarità
20 July 2020 | di Himara Bottini

Coppa d’oro delle Dolomiti 2020: riparte il Campionato Italiano Grandi Eventi

Grande attesa per il primo appuntamento del Campionato Italiano Grandi Eventi 2020 a calendario ACI Sport. É la Coppad’Orodelle Dolomiti a rompere il ghiaccio, in programma tra pochissimi giorni, dal 23 al 26 luglio.

Con l’annullamento della Coppa Milano-Sanremo a causa dell’emergenza da Covid-19, saranno 4 gli appuntamenti che daranno vita al Campionato Italiano Grandi Eventi di quest’anno, a cominciare proprio dalla Coppa d’Oro delle Dolomiti, che animerà la magica Cortina il prossimo fine settimana. Seguiranno dal 17 al 20 settembre il Gran Premio Nuvolari, dal 15 al 18 ottobre la Targa Florio Classica, e dal 21 al 24 gennaio 2021 la Coppa delle Alpi, che nonostante sia stata posticipata all’anno venturo avrà validità per il campionato 2020.

78 in griglia di partenza. Anche per l’Automobile Club Belluno in collaborazione con ACI Storico e ACI Sport l’organizzazione di questa edizione della Coppa d’Oro delle Dolomiti non deve essere stata facile, considerata la delicata situazione che ha investito Italia ed Europa negli ultimi mesi. Ma il numero degli iscritti gli ha dato ragione di crederci e di non lasciarsi scoraggiare dalle difficoltà. Saranno infatti circa un’ottantina gli equipaggi che prenderanno parte a questa avventura, suddivisi tra Classica, Legend e Tributo.

Attraverso le Dolomiti. Il programma prevede l’arrivo e l’accredito dei partecipanti a Cortina nella giornata di giovedì 23 luglio. La prima tappa di circa 250 chilometri porterà i concorrenti alla scoperta delle montagne e dei paesaggi più suggestivi al mondo, non a caso dichiarati Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. Dal Passo Giau alla Forcella Staulanza fino a Belluno, Feltre e Pedavena, dove è prevista la sosta pranzo. Nel pomeriggio il road book guiderà le storiche signore verso Agordo e, una volta svalicato il Passo Falzarego rientreranno a Cortina.

Ultima tappa. Sarà sempre la Perla delle Dolomiti a salutare l’inizio della seconda tappa nella giornata di sabato 25 luglio. Questa volta gli equipaggi percorreranno circa 216 chilometri e si dirigeranno verso il Passo tre Croci per esplorare l’Alto Cadore e il Comelico. Dopo una breve sosta a Passo Montecroce Comelico, la carovana raggiungerà l’Alta Pusteria per poi indirizzarsi verso il Passo Valparola con rientro nel pomeriggio a Cortina. In tutto saranno 90 le prove cronometrate da affrontare, intervallate da 6 prove di media con rilevamenti nascosti.

Non finisce qui. Dopo il successo dello scorso anno, ritornerà la domenica mattina, in attesa della cerimonia di premiazioni, il Tour dei Sestieri di Cortina, questa volta con l’aggiunta di 8 prove cronometrate. Un’occasione non solo per scoprire una Cortina che magari non si è mai vista, ma anche per non perdere l’allenamento. Le prove previste saranno fuori classifica ma daranno comunque vita a una graduatoria speciale che prevede per i primi tre classificati dei premi messi in palio dal comune di Cortina.

Condividi
COMMENTI